Cerca

Martedì 23 Gennaio 2018 | 08:58

Bari sarà «blindata» per il Papa

Il Sindaco, Michele Emiliano, ed il comandante dei Vigili urbani, Stefano Donati, hanno illustrato le limitazioni al traffico e le misure di ordine pubblico previste dal 21 al 29 maggio, per il Congresso eucaristico
BARI - Scuole chiuse sabato 28 maggio e uscita anticipata alle 12 il giovedì 26 e il venerdì 27; mercato ortofrutticolo all'ingrosso e attività del porto completamente bloccate il 28 e 29 maggio: nei giorni clou del Congresso eucaristico nazionale che si aprirà il 21 maggio a Bari la città resterà come sospesa in alcune sue attività per garantire il massimo della sicurezza e dell'accoglienza al Papa che celebrerà la messa conclusiva, e alle centinaia di migliaia di persone che sono attese per l'evento.
I provvedimenti anche limitativi del traffico automobilistico che verranno adottati dal Comune di Bari sono stati illustrati oggi dal Sindaco, Michele Emiliano, e dal comandante dei Vigili urbani, Stefano Donati, che in accordo con la Prefettura e le forze dell'ordine stanno lavorando per un piano organizzativo che limiti al massimo i disagi ai cittadini pur garantendo la migliore accoglienza agli ospiti che sono attesi a centinaia di migliaia per le giornate conclusive del Congresso. A partire dal 21 maggio fino a domenica 29 sarà istituito il divieto di sosta nelle zone tra Piazza della Libertà e Corso Antonio De Tullio (lungomare); per il 26 maggio sarà vietata la sosta e la fermata nelle vie tra Piazza IV Novembre e via Matteotti (Lungomare Nazario Sauro). Dal 27 al 29, inoltre, la sosta sarà vietata nella zona che va da via Caldarola a via Capruzzi all' altezza di Viale Salandra e anche tra Viale Orazio Flacco e viale Kennedy.
Queste aree - ha spiegato il comandante della Polstrada, Leonardo Mastropasqua - saranno usate sia per parcheggio, sia per percorsi pedonali scelti per giungere i pellegrini dai luoghi di parcheggi di auto e pullman sino ai luoghi di convegno e all'ansa di Marisabella, dove tra il 28 ed il 29 sono in programma la veglia e la messa del Pontefice». L'«invito-preghiera» rivolto ai cittadini è stato quello di «usare la macchina il meno possibile, evitare discussioni agli svincoli della circonvallazione chiusi per sicurezza, intersecare con i veicoli i percorsi pedonali e comunque le zone intorno all'area di Marisabella dove si svolgerà la veglia di preghiera sabato sera e la messa con il Papa domenica 29».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400