Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 20:25

Trani - Mancano documenti: scarcerate 2 sorelle

Il Tribunale del riesame di Bari «bacchetta» gli uffici giudiziari tranesi e rimette in libertà le sorelle molfettesi Teresa e Anna Andriani, arrestate il 29 aprile con l'accusa di favoreggiamento per l'omicidio Bufi
TRANI - Un fascicolo che manca di alcuni atti, tanto da non consentire la decisione.
Questo il motivo per cui il Tribunale del Riesame di Bari ha rimesso in libertà le sorelle molfettesi Teresa e Anna Andriani, arrestate il 29 aprile con l'accusa di favoreggiamento per aver celato la conoscenza di circostanze utili alle indagini sull'omicidio della 23enne Annamaria Bufi.
Un fatto clamoroso che getta nuove ed inquietanti ombre su una brutta storia già segnata da numerosi colpi di scena.
Perciò, né conferma, né annullamento della misura emessa dal giudice per le indagini preliminari di Trani Michele Nardi, ma la presa d'atto che nel fascicolo «sono assenti alcuni atti necessari ai fini della decisione e menzionati nell'ordinanza impugnata».
Nell'incartamento mancano gli atti relativi ad un'intercettazione ambientale del 2002 ed un verbale di sommarie informazioni, su cui si fonderebbe l'ipotesi accusatoria a carico delle indagate.
«Atti inutilmente cercati nel disorganico e non indicizzato incarto processuale», scrive il Tribunale del Riesame che aggiunge d'aver «proceduto materialmente a far spillare i vari verbali e documenti utili alla decisione, trasmessi in fogli singoli».
È giallo, dunque, su cosa sia successo dal momento in cui il fascicolo è stato approntato per la trasmissione dalla Procura di Trani al Tribunale di Bari, finché è concretamente giunto nelle mani dei giudici del Riesame.
«Sono sicuro che da Trani il fascicolo è partito completo ed in ordine, diversamente a Bari non l'avrebbero accettato», sostiene il Pm tranese Francesco Bretone.
«In 40 anni di carriera non ho mai sentito una cosa del genere» commenta, invece, il procuratore della Repubblica di Trani Nicola Barbera, che ha preannunciato l'apertura di un'inchiesta non appena il fascicolo tornerà dal Riesame. Un'indagine che sembra già destinata a spaziare sull'asse Trani-Bari per capire perché quegli atti mancano e chi ne è il responsabile.
Antonello Norscia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione