Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 22:08

Foggia - Uccise consigliere An, accusato di altro omicidio

Al pluripregiudicato Claudio Russo, già in carcere perchè ritenuto l'esecutore materiale dell'uccisione del consigliere comunale di Alleanza Nazionale Ferdinando Biagini, compiuta nel novembre 2004, è stata notificata un'altra ordinanza di custodia cautelare per l'uccisione del pregiudicato Silvano Bruno
FOGGIA - E' stato accusato di un altro omicidio il pluripregiudicato Claudio Russo, di 42 anni, di Foggia, già in carcere perchè ritenuto l'esecutore materiale dell'uccisione del consigliere comunale di Foggia di Alleanza Nazionale Ferdinando Biagini, compiuta nel novembre 2004.
A Russo è stata notificata oggi in carcere un'altra ordinanza di custodia cautelare per l'uccisione del pregiudicato Silvano Bruno, ritenuto legato al clan mafioso Sinesi-Francavilla: questo omicidio fu compiuto a Foggia il 13 ottobre 2003 nel quartiere periferico e popolare Cep.
Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Bari Giuseppe De Benedictis su richiesta del pm della Dda di Bari Alessandro Messina: è stato notificato dagli agenti della squadra mobile della questura di Foggia in collaborazione con quella della mobile di Bari.
Bruno fu vittima di un agguato mentre era in compagnia di altre persone: tentò disperatamente di sfuggire ai killer correndo a piedi per circa 500-600 metri ma fu inseguito e raggiunto da alcuni killer sia a piedi sia in automobile. I sicari, dopo averlo raggiunto, lo uccisero con diversi colpi di pistola. In quella circostanza furono ferite altre due persone che si trovavano lì per caso: Antonio Bruno, fratello di Silvano Bruno, venne colpito alla coscia destra; Arturo Conte fu ferito alla caviglia sinistra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione