Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 16:12

Brindisi - Aiuti Onu per l'Angola

In partenza dall'aeroporto pugliese un aereo da carico Il-76, che trasporterà 20 tonnellate di materiale sanitario raccolto dalla Regione e dalle Asl del Veneto. Nello Stato africano in corso un'epidemia di febbre emorragica
BRINDISI - Partirà in serata dalla base di Brindisi di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd) un aereo con un carico di 20 tonnellate di aiuti sanitari destinati all'ospedale di Uige, nello Stato africano dell'Angola, raccolti dalla Regione e dalle Ausl del Veneto.
Il volo - finanziato dal ministero degli Esteri italiano - sarà compiuto con un aereo IL-76, con insegne delle Nazioni Unite e logo Wfp (sigla del Programma alimentare mondiale), che dall'aprile 2004 staziona a Brindisi per il trasporto di aiuti umanitari in partenza dall'Europa verso qualsiasi area colpita da calamità naturali o da emergenze complesse.
A bordo del velivolo partirà anche un esperto della Direzione generale per la cooperazione e sviluppo, che scorterà le 20 tonnellate di materiale sanitario fino all'ospedale angolano, dove operano i medici del "Cuamm-Medici con l'Africa" di Padova. I sanitari dell'organizzazione sono impegnati da tempo in una difficile battaglia contro una grave epidemia di febbre emorragica, che ha già causato la morte della dottoressa Maria Bonino e di circa 260 angolani, in gran parte bambini.
Il carico è costituito da attrezzature per la protezione degli operatori sanitari (guanti, mascherine, camici), disinfettanti per le attività cliniche e per le strutture, stivali e materassi per i letti dei pazienti. Il valore complessivo del volo umanitario è di circa 124.000 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione