Cerca

Venerdì 19 Gennaio 2018 | 02:29

Sciopero alla «Gazzetta» il 7 maggio

I giornalisti chiedono la revoca del licenziamento di un collega in malattia: un «grave attacco» al corpo redazionale. Edisud: non è un atto contro la redazione
BARI - L'assemblea dei giornalisti della Gazzetta del Mezzogiorno aveva chiesto all'azienda editrice di ritirare, senza ulteriori indugi, il licenziamento di un collega in malattia.
La risposta dell'azienda è stata ancora una volta interlocutoria e dilatoria, pertanto l'assemblea la giudica irricevibile.
L'assemblea ribadisce che il licenziamento del collega è da ritenere nullo ed illegittimo perchè avvenuto in violazione del Contratto nazionale di lavoro giornalistico, e lo ritiene un grave attacco all'intera redazione.
Pertanto, i giornalisti della Gazzetta del Mezzogiorno proclamano una prima giornata di sciopero per sabato 7 maggio, in modo da impedire l'uscita del giornale di domenica 8 maggio e l'aggiornamento dell'edizione on line di sabato 7 maggio, e si riservano di valutare la possibilità di tutelare i propri diritti anche adendo le vie legali.
L'Assemblea dei redattori

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400