Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 06:33

Arrestato presunto «pappone» a Bisceglie

Lui, un 41enne di Bisceglie, l'accompagnava al «lavoro» attendendo nella zona degli incontri galanti insieme al loro bambino di due anni. Ai carabinieri ha detto che serviva per sbarcare il lunario
BISCEGLIE - Avrebbe costretto la sua convivente 34enne a prostituirsi per sbarcare il lunario. E lui, un 41enne di Bisceglie, l'accompagnava al «lavoro» attendendo nella zona degli incontri galanti insieme al loro bambino di due anni.
La squallida vicenda è stata scoperta dai carabinieri di Bisceglie che hanno fatto scattare le manette ai polsi dell'uomo con l'accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.
Secondo quanto ricostruito dai militari, gli incontri venivano organizzati attraverso contatti telefonici. Poi l'uomo accompagnava la sua convivente nel luogo stabilito e restava ad attenderla anche insieme al figlioletto di due anni.
I militari, l'altro giorno, hanno pedinato la coppia ed hanno visto la donna suonare ad un portone di uno stabile ed entrarci, mentre l'uomo si era seduto ad un tavolino di un vicino bar.
I carabinieri l'hanno seguita ed hanno fatto irruzione scoprendo la donna ed il suo cliente in innegabili atteggiamenti amorosi. Dopo aver convinto al donna a confessare, il 41enne sfruttatore è stato arrestato. Si è giustificato spiegando che il denaro serviva per il sostentamento della famigliola, ma questo non gli ha evitato il trasferimento al carcere di Trani.
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione