Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 21:00

Pis per Grottaglie: disponibili 10 milioni

I fondi Pis consentiranno di realizzare anche strutture ricettive alberghiere attraverso il recupero ed il restauro di una pluralità di trulli e case rurali esistenti
GROTTAGLIE (TA) - Per la Città delle Ceramiche e dell'uva da tavola è entrato nella fase operativa il Piano Integrato Settoriale, in seguito alla pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione il regolamento attuativo per i Sistemi Locali di Sviluppo (misura 4.14) per il "Supporto alla competitività ed all'innovazione delle imprese e dei sistemi di imprese turistiche". Le risorse assegnate al Pis 13 "Itinerario turistico culturale Habitat Rupestre", di cui Grottaglie ne fa parte insieme con diversi altri comuni del tarantino e del barese ed ha quale capofila quello di Laterza (TA), ammontano a circa 10 milioni di euro. A questi stanziamenti, assegnati dalla Regione Puglia, possono accedere alle agevolazioni le Piccole e Medie Imprese, che svolgono attività turistico-alberghiera.

Potranno, quindi, essere finanziati programmi di ampliamento ed ammodernamento di strutture turistiche e ricettive esistenti come alberghi, motel, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere, alberghi dimora storica, alberghi centro benessere, campeggi, villaggi turistici e ostelli per la gioventù.
I fondi Pis consentiranno di realizzare anche strutture ricettive alberghiere attraverso il recupero ed il restauro di una pluralità di trulli e case rurali esistenti, antiche masserie, torri e fortificazioni, castelli, immobili siti in borghi rurali o centri storici ed anche immobili di particolare pregio storico-architettonico.
Grottaglie, attraverso il Piano integrato, ora punta sul recupero di siti di particolare interesse. L'Amministrazione comunale, infatti, si è assicurato un finanziamento di un milione di euro per la valorizzazione delle cave di Fantiano, località di grosso richiamo estivo in quanto ospita l'ormai affermata rassegna estiva di musica etnica "Musica Mundi".
«L'approvazione del Regolamento attuativo - spiega l'Assessore ai Lavori Pubblici e Urbanistica, Francesco Donatelli - prefigura uno scenario molto positivo per la città. L'Amministrazione Comunale è impegnata nelle politiche di sviluppo con l'utilizzo di rilevanti risorse comunitarie, in un quadro di concertazione istituzionale e attraverso una continua e qualificata opera di marketing territoriale, e continua nell'impegno per creare le condizioni più opportune per attrarre investimenti pubblici e privati».
Il miglior recupero e valorizzazione delle "Cave" si associano all'approvazione definitiva degli interventi per la realizzazione di quattro nuove strutture turistico-ricettive, che offriranno circa 230 nuovi posti letto.
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione