Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 09:55

Castellaneta - Il Comune riduce l'Ici

Per la prima casa - con il nuovo bilancio di previsione 2005 - aliquota abbassata dal 6 al 5,5 per mille. Assicurati nuovi investimenti per oltre 5 milioni di euro, soprattutto per la viabilità e la qualità della vita
CASTELLANETA (Taranto) - «Sebbene la nuova finanziaria abbia limitato agli enti locali la spese corrente e gli investimenti realizzabili attraverso i mutui, l'amministrazione comunale di Castellaneta abbatte l'Ici sulla prima casa dal 6 per mille al 5,5 mille e assicura nuovi investimenti per un valore complessivo di oltre 5milioni di euro per il 2005».
Andrea Nicolotti, sindaco di Castellaneta, commenta con soddisfazione l'ultimo strumento politico-finanziario approvato dal Consiglio comunale. Sono tre le voci principali del Bilancio di previsione 2005: 1,3 milione di euro reperiti attraverso mutui, un milione di euro ricavati dagli oneri di urbanizzazione ed oltre 3milioni di euro investiti in progetti-finanza, ossia attraverso il coinvolgimento di capitali privati. «Il Comune - sottolinea il sindaco di Castellaneta - dà importanza alla viabilità, per decongestionare il traffico (che in estate raggiunge picchi alti nella Marina) e migliorare la qualità della vita. Per tale ragione impieghiamo oltre 500mila euro per la sistemazione di strade urbane e rurali, oltre che costruire nuovi 200 loculi cimiteriali. Poi, vista la possibilità limitata di contrarre mutui, ricaviamo altre somme attraverso gli oneri di urbanizzazione garantiti dalle imprese private che investono sul territorio, che vengono invitate a rispettare le scadenze. Un esempio è offerto dai 390mila euro che serviranno a migliorare le strade e la pubblica illuminazione a Castellaneta Marina, che godrà presto della sistemazione della via Cicciariello, collegata alla Statale 106, che verrà ammodernata».
Attraverso un primo mutuo di 250mila euro (la seconda tranche sarà disponibile nel 2006) partiranno i lavori (verso settembre) che cambieranno il look alla centrale piazza antistante il Municipio.
«La nostra intenzione - spiega Nicolotti - è quella di adattare alla nostra disponibilità finanziaria, il progetto vincitore del concorso di idee, che rivoluzionerà la piazza, dandole un tocco di modernità, ponendola in connessione con il commercio e la socialità».
Il Comune, per i suoi investimenti, coinvolge anche i privati. Sono pronti a partire due progetti-finanza, che riguarderanno l'ammodernamento di piazza Kennedy, che sarà caratterizzata da una vasta area commerciale ed una zona sottostante con circa 40 posti auto; e la ristrutturazione del Parco Pubblico commerciale «Nella» a Castellaneta Marina, che sarà messa a verde. Altri progetti-finanza in itinere, riguardano piazza Guido Rossa (sistemazione a verde e nuovi locali commerciali), Villa De Gasperi e Passeggiata, che saranno ammodernate. In fase di redazione vi sono progetti riguardanti la viabilità e messa a verde delle strategiche vie San Francesco (piazza antistante al Convento) e San Martino, ed altre strade di collegamento con via Roma. Oltre alla viabilità, il Comune guarda al turismo.
«Sono in fase di approvazione - sottolinea Nicolotti - le conferenze di servizio, che accolgono le differenti proposte di imprenditori. Il nostro fine, in attesa dell'adozione del Piano urbanistico generale, è quella di coinvolgere i privati in progetti che alzino il numero dei posti letto a Castellaneta Marina, al momento sono circa 44mila, che godrà anche di una migliore viabilità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione