Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 10:05

Altro latitante preso in Grecia da Cc Brindisi

Dopo la cattura di Antonio Di Serio, avvenuta due giorni fa ad Atene, i carabinieri di Brindisi catturano Alvaro Cruciani, 57 anni, pluripregiudicato per reati associativi
BRINDISI - Dopo la cattura di Antonio Di Serio, avvenuta due giorni fa ad Atene, in Grecia, i carabinieri del Nucleo Operativo del Comando provinciale di Brindisi hanno catturato un altro latitante, anche lui rintracciato nella capitale ellenica, dove viveva da diversi anni. Si tratta di Alvaro Cruciani, 57 anni, nato ad Ancorano, in provincia di Teramo, pluripregiudicato per reati associativi.
L'uomo, colpito da un ordine di carcerazione emesso il 20 settembre 2002 dalla Procura generale della Repubblica di Lecce, deve espiare una condanna a nove anni, sei mesi e cinque giorni di reclusione, per il reato di associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga.
L'arresto è avvenuto stamani, in un quartiere periferico di Atene, dove i carabinieri, insieme alla polizia greca, hanno fatto irruzione nell'appartamento di Cruciani che, dinanzi alla giustizia greca dovrà rispondere di ricettazione e falso in documenti perchè trovato in possesso di un passaporto contraffatto intestato ad una persona inesistente.
Con l'arresto di Cruciani si allunga l'elenco dei latitanti rintracciati all'estero dai carabinieri del Nucleo Operativo del comando provinciale di Brindisi. Tra questi, vanno ricordati, oltre a Cruciani e a Di Serio, Fernando Montenegro, catturato nell'ottobre 2003 a Cardiff (Gran Bretagna) e Mario Botti, arrestato nel gennaio 2004 a Monaco (Germania), entrambi elementi di spicco della Sacra Corona Unita brindisina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione