Cerca

Domenica 21 Gennaio 2018 | 10:03

Truffa milionaria alle banche, dodici arresti a Taranto

La maxitruffa ai danni di banche e società finanziarie scoperta dalla guardia di finanza di Taranto. Arrestate 12 persone (dieci in carcere, due ai domiciliari); un'altra irreperibile, altre 15 indagate a piede libero. Attraverso società di comodo e persone inesistenti ottenevano finanziamenti per acquistare beni di vario genere: i beni li ottenevano sempre, i pagamenti invece non li onoravano mai
TARANTO - Attraverso società di comodo e persone inesistenti ottenevano finanziamenti con rimborso rateale per acquistare beni di vario genere: i beni li ottenevano sempre, i pagamenti invece non li onoravano mai.
E' la maxitruffa da oltre un milione di euro compiuta ai danni di banche e società finanziarie scoperta dalla guardia di finanza di Taranto che ha portato oggi all'arresto di 12 persone (dieci in carcere, due ai domiciliari); un'altra è tuttora irreperibile, mentre altre 15 sono indagate a piede libero. Settanta le perquisizioni compiute.
Agli arrestati è stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Taranto Luciano La Marca su richiesta del pm inquirente Alessio Coccioli. Per tutti l'accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e, a vario titolo, ricettazione, falso e sostituzione di persona.
Secondo quanto hanno riferito gli inquirenti, la presunta associazione criminale faceva capo a un piccolo imprenditore di Grottaglie (Taranto), Diego Vestita, di 34 anni, ma aveva ramificazioni in altre zone della Puglia e dell'Italia. Insieme a Vestita, sono stati trasferiti in carcere Diego D'Annunzio, di 55 anni, di Roma, Pandeli Tole, albanese, di 45, residente a Grottaglie, Oscar Galeone, di 36, di Grottaglie, Domenico Cezza, di 37, originario di Maglie e residente a Poggiardo (Lecce), Pantaleo Martano, di 40, di Melendugno (Lecce), Domenico Bozzetti, di 58, di Brindisi, Luciano Donati, di 48, e Luisa Mariano, di 33, di Taranto, e Michele Lombardi, di 44, di Gravina in Puglia (Bari). Agli arresti domiciliari sono finite due donne di Grottaglie: Maria Macripò Tagliente, di 33, e Vittoria Caramia, di 51.
La presunta organizzazione criminale aveva ramificazioni a Roma, Bari, Pescara, Chieti, Lecce, Ravenna, Napoli, Brindisi, Matera, Barletta, Pisa e Taranto. Su indicazione di Vestita, che sarebbe stato il regista di tutte le operazioni illecite, venivano inoltrate richieste di finanziamento per acquisto di beni di vario genere (elettrodomestici, autovetture, mobili, computer) e servizi (trattamenti estetici), con la presentazione di documenti falsi, dalle buste paga ai documenti di identità. Durante le perquisizioni eseguite nei due anni di indagini sono state sequestrate centinaia di contratti di finanziamento in favore di 39 persone risultate inesistenti e di 20 società fantasma.
I presunti truffatori si sarebbero serviti - secondo l'accusa - di organizzazioni malavitose campane per approvvigionarsi di supporti cartacei, in particolare di 30.000 patenti di guida in bianco rubate negli uffici della Motorizzazione civile di Napoli nel 2002. Da accertamenti compiuti è risultato che i soggetti censiti e inseriti nell'anagrafe tributaria sono risultati inesistenti; in altri casi erano state create società (di fatto non operative) con il ricorso a prestanomi.
Gli istituti finanziari danneggiati sono Fiditalia, Prestitempo, Ford Credit, Omnitel Vodafone, Bmw group financial service Italia, Consum.it, Finemiro banca, Banca popolare pugliese, Sava finanziamenti e leasing, Compas spa, Finconsumo banca, Hewlett-Packard servizi finanziari, Telematic data sistem e Ibm Italia servizi finanziari. I finanzieri ritengono anche di aver sventato un tentativo di truffa ai danni della Regione Puglia, dalla quale - attraverso la legge Sabatini - la presunta organizzazione avrebbe cercato di ottenere un finanziamento di un milione e 355 mila euro per la piccola e media impresa. La pratica è stata bloccata quando il finanziamento stava per essere erogato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400