Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 15:17

Bisceglie - Da sette anni violentava la figlia

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri con la raccapricciante accusa di violenza sessuale ai danni della figlia minore, da quando aveva 9 anni
BISCEGLIE - «Padre-padrone» insospettabile arrestato scoperto ed arrestato dai carabinieri. Si tratta di un uomo incensurato di 44 anni, disoccupato di Bisceglie, che è stato arrestato dai carabinieri con la raccapricciante accusa di violenza sessuale continuata ed aggravata ai danni della figlia minore.
L'uomo è stato bloccato dai militari all'interno del Tribunale di Trani dove si era recato per comparire dinanzi al giudice in un processo civile che nulla aveva a che vedere con la squallida vicenda familiare.

Il «padre-padrone», secondo quanto è emerso dalle delicate indagini, aveva manifestato le morbose attenzioni nei confronti della figlia già sette anni fa quando la ragazzina aveva appena nove anni. Gli atti di violenza si sarebbero protratte negli anni, ripetutamente, più volte alla settimana in assenza e all'insaputa dell'inconsapevole madre, che nella giornata era spesso fuori casa per lavoro. Fino all'agosto del 2004, quando la ragazzina, ormai sedicenne, ha cercato di ribellarsi al padre-padrone che ha reagito con botte e minacce.
Ma, dopo le prime confidenze, la ragazzina, che sarebbe stata aiutata dalla madre, ha trovato man mano il coraggio di porre fine a quella drammatica situazione: l'altro giorno ha trovato la forza di andare dai carabinieri per denunciare il padre. Poi le indagini e l'arrestato che ha messo fine a quel lungo incubo.
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione