Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 03:01

Per il Papa il silenzio della Puglia

Saracinesche abbassate, maxischermi allestiti in sedi istituzionali, messe nelle parrocchie e silenzio. Il dolore ha unito tutti e la regione è sembrata fermarsi
BARI - Saracinesche abbassate, maxischermi allestiti in sedi istituzionali, messe nelle parrocchie e silenzio: anche la voce registrata del tenore Tito Schipa, che quotidianamente annuncia con un'aria d'opera il mezzogiorno in piazza sant'Oronzo a Lecce, è stata fatta tacere. Così sono stati seguiti stamattina nelle principali città della Puglia i funerali del Papa.

A Brindisi l'inizio della cerimonia è stato segnato dal suono delle campane della Cattedrale seguito dalle sirene delle navi ormeggiate nel porto. I cittadini si sono riuniti in preghiera nelle chiese mentre sul posto di lavoro sono stati osservati tre minuti di silenzio, in alcuni uffici le esequie sono state seguite in televisione e i commercianti hanno chiuso del tutto l'attività o hanno tenuto le saracinesche abbassate per metà.

A Bari, l'amministrazione comunale ha preferito non installare maxischermi per strada, ma ha esposto una gigantografia del Papa sulla facciata del palazzo di città. I dipendenti comunali hanno osservato un minuto di silenzio e, chi ha voluto, ha seguito i funerali via internet. I dipendenti della Regione Puglia, invece hanno potuto seguire il rito su un grande televisore nella sala del Consiglio regionale e lo stesso è stato fatto nella sala del consiglio provinciale. I negozianti, come in tutte le altre città pugliesi hanno sospeso l'attività o tenuto le saracinesche abbassate.

A Lecce sulla facciata del palazzo di città è stata affissa una gigantografia di Giovanni Paolo II raccolto in preghiera con impressa le scritte: «Alzatevi, andiamo» e «Grazie Karol, ci hai insegnato ad amare». La voce di Tito Schipa in piazza Sant'Oronzo è stata fatta tacere, mentre i dipendenti comunali e quelli della Provincia hanno seguito le esequie su tre maxischermi allestiti nelle sedi delle due istituzioni.

Il Comune di Foggia ha allestito un maxischermo in piazza De Santis e in diversi istituti scolastici i funerali sono stati seguiti in televisione. Una messa è stata celebrata anche all'interno della Ausl Fg/3 alle 9 di stamani. Alle 11,35 hanno fatto rientro alla base di Amendola due cacciabombardieri Amx che erano stati impegnati per il pattugliamento nei cieli di Roma durante le esequie.

A Taranto, infine la cerimonia è stata seguita da molti su uno schermo nella Basilica di san Cataldo mentre per strada la Confcommercio ha fatto affiggere manifesti di cordoglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione