Cerca

Giovedì 18 Gennaio 2018 | 11:04

Elezioni in Puglia «Una rivoluzione gentile»

Così Nichi Vendola sulla sua vittoria contro il candidato del centrodestra. «La nuova Giunta terrà conto dei diritti e delle voci della coalizione». Fitto: «Vorrei invitare Vendola ad essere più sereno nel giudizio» • Il primo giorno del neopresidente: in cucina con mamma
• Alla Regione Puglia 42 consiglieri dell'Unione
• In Basilicata la Cdl cerca difficile rivincita
• La scommessa della moderazione
• Comuni di Puglia e Basilicata • Tutte le regioni
Nichi Vendola BARI - «In Puglia è stata compiuta una rivoluzione gentile che ha detronizzato una classe dirigente arrogante» e ha messo la regione «in sintonia» con la maggioranza delle altre regioni italiane che hanno scelto il centrosinistra. Così Nichi Vendola ha commentato in una intervista televisiva la sua inaspettata vittoria contro il candidato del centrodestra e governatore uscente Raffaele Fitto.
«Ha vinto una altra idea della politica che si ricongiunge alla vita dei cittadini», ha detto Vendola che ha aggiunto di voler dedicare la sua vittoria «ad Elisabetta, una disabile che non è riuscita ad avere la pensione di invalidità».
Vendola ha poi confermato - come aveva già detto all'indomani delle primarie del centrosinistra - che un posto di rilevo nella sua giunta sarà assegnato a Francesco Boccia (Dl), assessore al bilancio del comune di Bari, che era stato il candidato designato dalla quasi totalità della coalizione e che fu sconfitto alle primarie dal deputato di Rifondazione comunista.
«La giunta - ha continuato - non sarà definita applicando il manuale Cencelli, ma sicuramente tenendo conto dei diritti e delle voci della pluralità dei soggetti che compongono la coalizione e guardando volti e persone».

FITTO: VENDOLA SIA PIU' SERENO NEI GIUDIZI
«Vorrei invitare il mio avversario, al quale auguro buon lavoro, di essere più sereno nel giudizio. Perché ho ascoltato ieri sera dei toni che secondo me non fanno bene a nessuno». Il presidente uscente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, candidato in Puglia per la Cdl e sconfitto da Nichi Vendola (Rifondazione Comunista), invita da Maglie, suo paese d' origine che ha raggiunto nella notte, il suo avversario ad avere «toni più sereni».
«Personalmente - afferma Fitto - sono stato oggetto in questa campagna elettorale di una aggressione personale, sotto tutti i punti di vista. Per me è un discorso alle spalle, non ne ho fatto un problema durante la campagna elettorale, non ne faccio un problema adesso».
«I toni - continua Fitto - devono essere sempre sereni, nell' interesse complessivo di questa regione. Dobbiamo sempre e comunque dare una dimostrazione di civiltà e di serenità e questo è un auspicio che io rivolgo unitamente agli auguri di buon lavoro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400