Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 21:42

Domenica in gita nelle oasi pugliesi del Wwf

La manifestazione mira a promuovere l'interesse e la conoscenza del mondo animale e vegetale: si tratta di visitare habitat sempre più rari
BARI - La natura apre le porte al pubblico con l'iniziativa nazionale «Giornata Oasi», promossa e organizzata dal WWF. Domenica 10 aprile, si potranno visitare gratuitamente spazi aperti incontaminati, veri e propri paradisi di biodiversità. La manifestazione mira a promuovere l'interesse e la conoscenza del mondo animale e vegetale: si tratta di visitare habitat sempre più rari che sono luoghi protetti dall'associazione ambientalista. Ci sono 124 oasi del WWF in tutt'Italia 124, in Puglia 5: si tratta di posti naturali (boschi, lagune, fiumi, coste rocciose o spiagge incontaminate) dove vivono moltissime piante e specie di animali, tra cui 100 che nel nostro Paese sono minacciate d'estinzione.
In occasione della particolare giornata, nelle oasi sono previste diverse iniziative: giochi, spettacoli folk, visite guidate, allestimento mostre, visione di documentari, la liberazione di rapaci, l'allestimento di banchetti informative sulle tematiche ambientali, laboratori, piantumazione di erbe autoctone, lancio di aquiloni e tanto altro ancora.
Le oasi della Puglia, ovvero: Le Cesine (a Vernole - Lecce); Il Rifugio (Grumo Appula - Bari); Monte Sant'Elia (Massacra - Taranto); Palude la Vela (Taranto); Torre Guaceto (Carovigno - Brindisi), hanno previsto un loro (programma per la «Giornata Oasi» www.wwf.it/oasi2005/dettaglioprogramma.asp) specifico e differente per ognuna.
Inoltre, questa settimana (dal 6 al 9 aprile) è interamente dedicata alle scuole: le classi scolastiche possono visitare gratuitamente le oasi. Per i ragazzi saranno ore di lezioni all'aperto, spese ad osservare e imparare dalla natura le leggi che regolano la vita intera.
Stefania Lisena

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione