Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 04:09

Taranto - Arrestati presidente e vice associazione onlus

L'«Associazione jonica vittime della strada». Avrebbero ottenuto un miliardo di lire dal ministero dei trasporti per un progetto, presentando fatture per operazioni inesistenti
TARANTO - Il presidente ed il vicepresidente dell'Associazione jonica vittime della strada sono stati posti agli arresti domiciliari dalla guardia di finanza, in esecuzione di altrettante ordinanze cautelari emesse dal gip Ciro Fiore su richiesta del sostituto procuratore Pina Montanaro. I due sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa aggravata ed alla appropriazione indebita. Altre cinque persone risultano indagate per aver partecipato a vario titolo ai reati contestati.
In particolare, secondo l'accusa, la onlus avrebbe ottenuto un miliardo di vecchie lire dal ministero dei trasporti per la realizzazione del progetto Stradopolis in diverse città del Mezzogiorno, presentando fatture per operazioni inesistenti emesse da una società di cui è rappresentante legale la madre del vicepresidente dell'associazione. In tal modo, sempre secondo l'accusa, si incrementavano i costi realmente sostenuti per le iniziative di sensibilizzazione all'educazione stradale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione