Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 20:08

Consiglio di Stato riammette la lista Dc alle regionali

Riformando la decisione del Tar Puglia, riammette definitivamente la lista della Democrazia cristiana e il suo candidato presidente della Regione Puglia, Laura Scalabrini
BARI - Il Consiglio di Stato ha riformato la decisione del Tar Puglia riammettendo definitivamente la lista della Dc e il suo candidato presidente della Regione Puglia, Laura Scalabrini, alle elezioni regionali di domenica prossima. Lo rende noto il presidente della Dc, Gianfranco Rotondi.
«L'Udc - rileva in una nota - ci ha portato in tribunale presso la Corte di appello di Torino, la Procura di Torino, il Tar Puglia, il Tar Piemonte, il Consiglio di Stato. Ci hanno dato tutti ragione sul nostro diritto al nome della Dc». Rotondi aggiunge che «assieme a tutti gli eredi del Ppi ex Dc, abbiamo deciso di promuovere un'azione per danno contro il signor Angelo Sandri che senza alcun diritto continua ad usare il nome della Dc e viene vergognosamente strumentalizzato da Casini e Follini».
«In queste ore - prosegue l'esponente politico - l'Udc sta facendo affiggere manifesti con la scritta "la Dc vota Udc". Il comportamento del partito di Casini e Follini si commenta da solo. Ci hanno messo in condizione di non fare la campagna elettorale per inseguire le loro cause nei tribunali, ma adesso che abbiamo avuto ragione su tutta la linea esprimiamo solo il semplice desiderio di non avere più nulla a che fare con loro nè nella politica nè nei tribunali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione