Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 19:06

Bari - Agguato a capo clan

Arrestati tre pregiudicati con l'accusa di aver partecipato all'organizzazione - nell'aprile 2003 - di un agguato nei confronti di Giuseppe Diomede
BARI - I carabinieri del comando provinciale di Bari hanno arrestato tre pregiudicati con l'accusa di aver partecipato all'organizzazione - nell'aprile 2003 - di un agguato a Bari nei confronti di Giuseppe Diomede, reggente dell'omonimo clan. I tre arrestati sono ritenuti aderenti al clan mafioso barese dei Telegrafo: sono accusati di associazione per delinquere di tipo mafioso e di partecipazione all'agguato.
Gli arrestati sono i pluripregiudicati baresi Carlo Contini, di 26 anni, Ilarione Losito e Daniele Lovecchio, entrambi di 29: l'agguato, secondo gli investigatori, rientrava nella guerra in corso nella primavera 2003 tra i clan dei Telegrafo e dei Diomede, nel tentativo di quest'ultimo gruppo di riprendersi il controllo del quartiere San Paolo, storicamente sua roccaforte.
Nell'agguato a Giuseppe Diomede - in quel periodo tornato a casa per Pasqua per aver ottenuto dal giudice di sorveglianza di Sulmona un permesso premio - venne ucciso un giovane di 22 anni, Michele De Santis, presunto componente del clan dei Diomede.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione