Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 07:49

Foggia - «Non abbiamo maltrattato i vecchi»

Sono stati interrogati e si sono dichiarati innocenti Matteo La Gatta di 36 anni e Maria Omerico di 49, presunti gestori di una casa di riposo non autorizzata
FOGGIA - Sono stati interrogati e si sono dichiarati innocenti Matteo La Gatta di 36 anni e Maria Omerico di 49, i due gestori di una casa di riposo per anziani accusati di sequestro di persona. L'uomo e la donna sono stati ascoltati questa mattina nel carcere di Foggia dal gip, Lucia Navazio, che nelle prossime ore dovrebbe decidere sulla richiesta di scarcerazione presentata dai loro legali. I due sono stati arrestati dagli agenti della Squadra Mobile di Foggia 4 giorni fa all'interno di una palazzina in via del Mare che avevano trasformato, senza averne le autorizzazioni legali in una casa di riposo per anziani. Quattro le persone a cui davano ospitalità afronte di una retta di 1300 euro. Una di queste è stata trovata dagli agenti in una sorta di gabbia, un letto chiuso su tutti i lati da alcune sbarre che le impedivano di muoversi. Subito dopo l'arresto i due, tramite il loro legale, dissero di essere consapevoli di aver gestito un ospizio senza le autorizzazioni prescritte dalla legge, ma si sono dichiarati innocenti per quanto riguarda l'accusa di sequestro di persona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione