Lunedì 23 Luglio 2018 | 04:10

Trani - Arrestata una famiglia intera

In manette cinque uomini - un cinquantenne, due figli e due generi - accusati di aver aggredito un altro gruppo familiare per presunte rivalità di tipo malavitoso. Si parla di rapine e di scippi ai danni di anziani
TRANI - Un'intera famiglia tranese (tutti i componenti già noti alle forze dell'ordine) è finita dietro le sbarre per aver aggredito una famiglia che aveva cercato "proteggere" il proprio territorio, forse anche per timore di subìre ingiustamente accuse per alcune rapine.
In cinque sono stati arrestati dai poliziotti con le accuse di violenza privata, violazione di domicilio e lesioni personali aggravate. In carcere sono finiti il 50enne Gennaro Garro, i figli Giulio e Nicola di 20 e 25 anni ed i suoi due generi: Giovanni Colangelo di 24 anni e Roberto Patruno di 32.
Nei loro confronti gli agenti hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani, Michele Nardi, su richiesta del sostituto procuratore Giuseppe Maralfa.
Secondo l'accusa, l'intera famiglia Garro avrebbe effettuato, ad ottobre, una spedizione punitiva nei confronti di un'altra famiglia (anche questa composta da elementi già noti alle forze dell'ordine) perché questi ultimi avrebbero cercato di impedire ai Garro di mettere a segno rapine e scippi ai danni di anziani in una zona vicina al loro "territorio".
Il capofamiglia, insieme ai figli ed ai generi armati di coltelli, bastoni e sotto l'effetto dell'alcool, organizzarono la "missione punitiva" presso le abitazioni e gli esercizi commerciali dell'altra famiglia danneggiando anche ai locali ed le auto in sosta.
Le vittime dell'aggressione per timore di ulteriori spedizioni denunciarono l'accaduto, ma si rifiutarono di indicare i responsabili.
I motivi "ufficiali" della spedizione sono ancora al vaglio degli investigatori che in ogni caso, dopo una lunga indagine effettuata anche con intercettazioni telefoniche, hanno individuato ed arrestato i cinque componenti la spedizione punitiva.
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS