Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 18:58

Bari al centro dei sapori mediterranei

Il capoluogo pugliese ospiterà (dal 3 al 5 maggio, Fiera del Levante) la 5ª edizione di "Cibus Med", l'appuntamento espositivo dedicato all'alimentazione mediterranea
Bari al centro dei sapori mediterranei: il capoluogo pugliese ospiterà (dal 3 al 5 maggio) la quinta edizione di «Cibus Med», l'appuntamento espositivo dedicato esclusivamente all'alimentazione mediterranea.
Vi parteciperanno oltre 450 espositori e 150 importatori provenienti da 55 diversi Paesi; sarà una rassegna (all'interno dei padiglioni della Fiera del Levante) che presenterà l'intero comparto alimentare dell'area Mediterranea: pasta, pane, olio, conserve vegetali e vino. Ma in questa edizione un accento particolare verrà riservato all'olio, a cui sarà dedicato una settore esclusivo per i produttori di olio d'oliva: «Oleum»; inoltre, si terranno le fasi finali del concorso internazionale «Leone d'oro», ovvero il maggior riconoscimento che incorona gli oli migliori provenienti da tutto il mondo.
«Il Mediterraneo è un'area economicamente molto dinamica, in crescita. - assicura Luigi Rossi di Montelera, Presidente di Federalimentare che, insieme a Fiere di Parma, organizza «Cibus Med» - E per diversi motivi l'Italia guarda sempre più verso i Paesi del Mediterraneo, tra cui: l'integrazione di quest'area con l'Unione europea fissato dal Processo di Barcellona, che prevede la creazione, entro il 2010, di un unico grande e libero mercato del Mediterraneo ma anche la liberalizzazione degli scambi e l'avvio di politiche di attrazione degli investimenti esteri». «Infatti - aggiunge - sono molto ampli i margini di sviluppo sia verso i Paesi nord-africani, che verso la Turchia, il Paese più interessante per opportunità di investimenti e potenzialità di interscambio».
Un parere condiviso da Nicola Marmo, assessore all'Agricoltura della Regione Puglia, che aggiunge: «La nostra regione presenta le maggiori potenzialità proprio nel comparto agro-alimentare, dove risiedono circa 5.500 imprese (circa il 9% dell'universo aziendale di settore). Ed è per questo che la Puglia può dare nuovi impulsi all'interscambio e alla collaborazione in campo agro-alimentare con l'area Mediterranea».
Nel particolare, quest'anno all'interno del «Cibus Med» verranno realizzati due eventi dedicati alla valorizzazione del Made in Italy: la «Prima Convention degli importatori» e il «Seminario Italo-Turco».
Il primo appuntamento vedrà l'incontro tra i 150 buyers (provenienti da tutto il mondo) e i produttori italiani: al termine delle tre giornate d'incontri e confronti sulle tematiche dell'importazione, l'evento conclusivo sarà la «Tavola rotonda sul made in Italy» a cui parteciperanno anche il Ministro degli esteri, Gianfranco Fini e, Luca Corsero di Montezemolo, presidente di Confindustria.
Mentre, al centro del «Seminario imprenditoriale Italo-Turco» saranno le potenzialità dell'export della nostra industria alimentare nei nuovi mercati esteri, in particolare la Turchia: in preparazione anche della visita che il nostro presidente della Repubblica, Ciampi, farà in quel Paese ad ottobre.
Stefania Lisena

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione