Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 22:46

I parchi tarantini fanno gola all'Hilton

Sabato 26 marzo aprirà i battenti il Parco Tematico di Felifonte e il 27 sarà la volta di Felisia, la città "vivibile" dedicata al divertimento. Trattative col Gruppo Usa
CASTELLANETA (TA) - Sarà una Pasqua all'insegna della serenità e dell'allegria con l'apertura dei parchi di Felisia e Felifonte. Sabato 26 marzo, infatti, aprirà i battenti il Parco Tematico di Felifonte, mentre il 27, giorno di Pasqua, sarà la volta di Felisia, la città "vivibile" dedicata al divertimento.
"Felisia" e "Felifonte" sono i due parchi di divertimenti, che insieme al complesso di alberghi, strutture congressuali, location per eventi e centri di divertimento costituiscono il distretto turistico «Nova Yardinia», che ha già attirato le attenzioni del gruppo americano Hilton.
La stagione 2005 dei parchi tematici è stata presentata nel complesso alberghiero per la talassoterapia "Kalidria" alla presenza di Kledi Kadiu, il ballerino albanese quale importante testimonial per tutto il periodo di apertura, con programmi che intendono far competere il complesso con la Costa Smeralda e sorrentina, col "solo divertimento" della romagnola o con la Costa azzurra.
La Puglia e quest'estesa ed ampia striscia di costa ionica, attraente per la sua cospicua distesa di sabbia bianca e finissima in un territorio pressoché incontaminato, della provincia di Taranto, in particolare, si candidano a far decollare tutto il comparto turistico con ambizioni incontenibili. Tanto che i Parchi saranno diretto dal romagnolo Luciano Tiricanti, considerato un mago del divertimento e che può contare nel suo "palmares" l'invenzione di Aquafan ed il successo di Mirabilandia.
Offerta turistica «nazional-popolare e piena di adrenalina» - come ha programmato Tiricanti - abbinata al rispetto dell'ambiente ed alla qualità delle strutture ricettive sono la scommessa con cui Nicola Putignano di Noci (BA), general manager patron dell'intero complesso, si vuol misurare.
«Nuova Yardinia» ha iniziato a nascere un decennio fa grazie ad un accordo di programma, considerato il più consistente dell'epoca, col Governo italiano per circa mille miliardi delle vecchie lire e che, quando sarà definitivamente completato, potrà consentire occupazione per circa 1.600 addetti tra diretti ed indiretti.
Molte le novità di quest'anno volute da Luciano Tirincanti, chiamato dal patron Putignano quale nuovo direttore generale per completare il "Dream Team".
Ad iniziare dall'apertura notturna di Felifonte che, a partire dal prossimo 23 luglio, chiuderà alle 24, permettendo così ai visitatori di godere dei molti nuovi spettacoli e delle attrazioni anche con il fresco della sera.
Con il buio sarà un'esplosione di colori, con fantasmagorici spettacoli di fontane danzanti e molte nuove attrazione, tra cui la più imponente è il Cataclysm-Oil Pump, una colonna alta 16 metri con cui si potrà sfidare la forza di gravità in audaci giri della morte.
Battelli in miniatura per scoprire le piscine del parco, mini moto d'acqua per i bambini da 3 anni in su, una vecchia giostra Carosello, un autoscontro e castelli gonfiabili completeranno la già vasta offerta di giochi e attrazioni.
Per Felisia, poi, è prevista una vera rivoluzione. Da "Città nascosta" a "Città aperta", in quanto l'ingresso sarà gratuito e si potrà passeggiare tra carrettini tipici della piazza Djemaa el-Fna di Marrakech, acquistando prodotti locali, fare shopping, incontrarsi in un Wine Bar, gustare un gelato o una pizza in famiglia o con gli amici.
Rimarranno invariate tutte le grandi attrazioni degli immaginari siti archeologici che ospitano Felisia e Felifonte, nate dalla fantasia di grandi artisti come Javier Mariscal, Emilio Ambasz, Alfredo Arribas, Dani Frexies, Javier Navarrete.
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione