Domenica 22 Luglio 2018 | 22:15

Uomo carbonizzato nel Leccese

E' stato identificato il cadavere completamente carbonizzato trovato ieri sera all'interno di un furgoncino Piaggio Porter, distrutto dalle fiamme, in un podere sulla provinciale Nardò-Copertino. Si tratta di Antonello De Santis, di 60 anni, imprenditore agricolo di Copertino
NARDO' (LECCE) - E' stato identificato il cadavere completamente carbonizzato trovato ieri sera all'interno di un furgoncino Piaggio Porter, distrutto dalle fiamme, in un podere sulla provinciale Nardò-Copertino. Si tratta di Antonello De Santis, di 60 anni, imprenditore agricolo di Copertino. Il riconoscimento è stato fatto da un suo fratello, attraverso una protesi dentaria.
Secondo la polizia, potrebbe essersi trattato di un suicidio, ma il magistrato di turno ha disposto l'autopsia, che sarà eseguita domani dal medico legale Antonio Vaglio, e approfonditi esami radiologici. E' stato anche disposto il sequestro del cellulare dell'uomo e sono stati chiesti i tabulati telefonici.
Agenti della Polizia Scientifica hanno svolto oggi un ulteriore sopralluogo nella zona in cui è stato trovato il furgoncino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS