Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 17:29

Gis arrestano sei calabresi nel Barese

Le «teste di cuoio» dei carabinieri hanno fatto irruzione in una masseria tra Corato e Ruvo. I sei sono ritenuti gli autori di una serie di rapine anche a portavalori
BARLETTA - Una vera e propria organizzazione criminale quella sarebbe stata sgominata dai carabinieri del Gis, le cosiddette teste di cuoio, nel corso di un blitz effettuato in una masseria tra Corato e Ruvo.
In quella che viene ritenuta la base dell'organizzazione sono stati trovati ed arrestati sei calabresi ritenuti pericolosi malviventi ritenuti gli autori di una serie di rapine e di assalti a portavalori messi a segno in Puglia. I carabinieri, da tempo sulle tracce della banda, ritengono che possano aver agito indisturbati anche per alcuni anni.
I particolari dell'operazione dei carabinieri del Gis e delle compagnie del Nord barese, e che ha visto impegnati una cinquantina di uomini in divisa saranno resi noti questa mattina nel corso di una conferenza stampa al Comando provinciale dei carabinieri.
Secondo alcune indiscrezioni, i sei calabresi sono stati sorpresi mentre organizzava l'ennesimo assalto. Sequestrati anche alcuni kalashnikov e relative munizioni.
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione