Cerca

Sabato 20 Gennaio 2018 | 02:28

Diedero fuoco a disabile: 5 arrestati

L'episodio avvenne a Foggia, presso il locale «Gotama», nella notte tra il 23 e 24 febbraio scorso. Il giovane preso di mira "per gioco" ha riportato varie ustioni
FOGGIA - Con l'accusa di aver procurato, nella notte tra il 23 e 24 febbraio scorso, ustioni ad un disabile dando fuoco all'alcool che gli avevano versato sui capelli, cinque persone sono state arrestate in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare. Il giovane disabile, oltre la bruciatura dei capelli, riportò lesioni al cuoio capelluto, ustioni di secondo grado alla mano destra e al padiglione auricolare destro e fu giudicato guaribile in una decina di giorni.
Gli arrestati sono: Edgardo Liberato, di 24 anni, Raffaele Di Filippo, di 36, e Cinzia Fiorenzo, di 33, ai quali sono stati concessi gli arresti domiciliari; infine Raffaele Rossetti, di 38 e Armando Russo, di 26, che sono stati condannati all'obbligo di dimora. L'accusa formulata nei loro confronti è lesioni personali aggravate, minacce e violenza aggravata e sequestro di persona.
I provvedimenti sono stati emessi dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Foggia Lucia Navazio, su richiesta del Pm Fabio Buquicchio.
Nella notte tra il 23 e 24 febbraio, nelle vicinanze del locale «Gotama» la vittima venne avvicinata da cinque sconosciuti che prima lo canzonarono quindi gli promisero del denaro se si fosse fatto bruciacchiare. A quel punto gli versarono addosso dell'alcol quindi con un accendino gli dettero fuoco. Subito dopo, resisi conto della gravità dell'accaduto, i cinque cercarono di rabbonire e tranquillizzare la vittima offrendogli prima 20 e poi altri cinque euro. Cercarono di applicare sulle ustioni una pomata e lo accompagnarono al pronto soccorso minacciandolo di ulteriori sevizie se avesse parlato. Il giovane disabile, nonostante le minacce, denunciò tutto alla Polizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400