Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 21:41

30 arresti tra i clan del Barese

Le accuse vanno dallo spaccio, alle estorsioni e alla detenzione e porto abusivo di armi. Anche elementi di spicco degli storici clan baresi Diomede e Capriati
Bari - Bliz dei Carabinieri BARI - Ci sono anche elementi di spicco degli storici clan baresi Diomede e Capriati tra le 30 persone colpite stamane da altrettante ordinanze di custodia cautelare emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale del capoluogo pugliese ed eseguite dai Carabinieri della Compagnia di Modugno e del Comando provinciale.
Le accuse vanno dallo spaccio e detenzione di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti (cocaina e hashish), alle estorsioni e alla detenzione e porto abusivo di armi.
L'organizzazione operava, secondo gli inquirenti, in un'area a cavallo tra i comuni di Modugno, Bari e Monopoli. Nel corso delle indagini, iniziate nel marzo del 2003, sono stati recuperati circa 4 chili di sostanza stupefacente e diverse armi con relative munizioni.
I militari hanno sequestrato beni mobili e immobili utilizzati dagli affiliati e sono state documentate diverse richieste estorsive ai danni di imprenditori e commercianti. All'operazione di stamane, denominata «Oasi», hanno partecipato 200 carabinieri con il supporto di un elicottero del 6° Elinucleo di Bari, artificieri, poliziotti e unità cinofile antidroga.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione