Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 00:30

Treni - «La linea adriatica riapre stasera»

Le Ferrovie dello Stato hanno annunciato l'avvenuta riparazione della tratta tra le stazioni di Termoli e Foggia, bloccata in località "Ripalta" dal tardo pomeriggio del 4 marzo scorso per l'esondazione del fiume Fortore. I convogli dalle 20 del 10 marzo torneranno a transitare, ma a velocità ridotta
FOGGIA - Riaprirà alle 20 di oggi la tratta adriatica delle Ferrovie dello Stato tra le stazioni di Termoli e Foggia, bloccata in località "Ripalta" dal tardo pomeriggio del 4 marzo scorso per l'esondazione del fiume Fortore.
Lo comunicano le Ferrovie dello Stato che precisano che la circolazione dei treni riprenderà «con la riduzione della velocità e con tutte le opportune precauzioni nel tratto di linea ripristinato».
Il tratto della linea ferroviaria danneggiato è nei pressi di Ripalta, località a valle della diga di Occhito. A causa delle intense piogge di queste ultime settimane, l'invaso ha raggiunto il limite massimo di capienza, tanto che è stato necessario provvedere a un deflusso delle acque, operazione questa che ha provocato inondazioni delle campagne creando danni oltre che a quella tratta ferroviaria anche ad alcune strade, come la statale 16.
La riattivazione della linea ferroviaria - affermano le Ferrovie dello Stato in un comunicato - potrà avvenire in anticipo rispetto alle previsioni «grazie al grande impegno dei tecnici di Rfi», società del Gruppo FS che garantisce la sicurezza della circolazione ferroviaria sull'intera rete, i quali «hanno lavorato incessantemente».


Fino alla riapertura - comunica sempre Trenitalia - per i treni giorno sono disponibili autobus sostitutivi tra Termoli e Foggia e viceversa, con aumento dei tempi di percorrenza di 90 minuti.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero telefonico 892021.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione