Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 11:23

Il maxi-albergo nel Salento non si farà

Lo ha deciso la IV Sezione del Consiglio di Stato. Il complesso doveva sorgere a Porto Cesareo e prevedeva 68 camere, ristorante e servizi a ridosso dell'arenile
PORTO CESAREO (LECCE) - Non potrà essere realizzato a Porto Cesareo, nota località turistica del Salento, un complesso alberghiero composto da 68 camere, ristorante e servizi a ridosso dell'arenile. Lo ha deciso la IV Sezione del Consiglio di Stato, che ha respinto il ricorso in appello proposto dalla Pielar S.r.l. contro la sentenza del Tar di Lecce del 4 febbraio 2004 ed ha dato ragione al Comune di Porto Cesareo.
Il progetto prevedeva la costruzione di fabbricati per 14.000 metri cubi, di 11 metri di altezza e con un fronte sul mare di 85 metri. Secondo il Consiglio di Stato, l' albergo avrebbe compromesso «il corretto assetto degli interessi urbanistici, ma anche gli interessi di natura paesaggistica e ambientale», dal momento che «la costruzione realizzanda ricadeva addirittura in parte in zona demaniale marittima».
La vicenda ebbe inizio nel 1998 quando la Pielar progettò la megastruttura sul mare; nel 2000 il progetto fu approvato dal Consiglio Comunale di Porto Cesareo in carica all' epoca, che rilasciò la concessione edilizia. Al momento dell'inizio dei lavori, la nuova amministrazione comunale di Porto Cesareo, incalzata da contestazioni e polemiche ed anche da una iniziativa della Procura della Repubblica di Lecce, decise di verificare la legittimità dell'iter seguito per il rilascio della concessione.
Gli amministratori rilevarono che la concessione non poteva essere data perchè il procedimento di deroga previsto dalla legge regionale non si era mai perfezionato con una formale conferenza di servizi e con l'assenso favorevole della Regione Puglia. Pertanto il dirigente dell'Ufficio Tecnico Comunale impedì che a ridosso della spiaggia della località «Tabù» di Porto Cesareo proseguissero i lavori di edificazione dell'albergo della Pielar.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione