Venerdì 20 Luglio 2018 | 07:09

Violentò disabile: comincia a confessare

L'uomo un biscegliese di 72 anni resta detenuto agli arresti domiciliari dove potrà curare alcuni problemi di salute. Accusato di violenza sessuale e sequestro di persona ai danni di una minorenne
TRANI - Ha parzialmente ammesso le accuse Corrado Mastrangelo, il 72enne biscegliese, originario di Molfetta, accusato di violenza sessuale ai danni di una minorenne disabile.
Stamattina nel corso dell'interrogatorio di garanzia dinanzi al gip del tribunale Michele Nardi l'anziano ha riferito d'aver effettivamente avuto dei contatti con la ragazza consistenti in palpeggiamenti e nella visione di giornali pornografici.
L'uomo resta detenuto agli arresti domiciliari dove potrà curare alcuni problemi di salute evidenziati anche oggi nel corso della trasferta biscegliese del giudice per le indagini preliminari.
Mastrangelo fu bloccato dai Carabinieri domenica mattina dinanzi alla chiesa di Costantinopoli mentre sarebbe stato intento ad adescare nuovamente la ragazza.
Ai militari la ragazza, affetta da ritardo mentale di medio grado, riferì quanto accaduto circa un mese fa. Un'autovettura bianca condotta da Mastrangelo l'avrebbe accostata mentre stava andando al cimitero a pregare sulla tomba del papà, peraltro conoscente del "bruto".
L'uomo l'accompagnò al camposanto ed all'uscita l'avrebbe costretta ad entrare in macchina per poi dirigersi nella sua casa di campagna. Qui Mastrangelo l'avrebbe spogliata, palpeggiata e baciata e si sarebbe masturbato. Poi l'avrebbe riaccompagnata nei pressi della chiesa di Costantinopoli.
Domenica scorsa, a distanza di un mese, Mastrangelo avrebbe inteso prestarle nuove particolari attenzioni, cercando di convincerla a salire in macchina con la promessa di regalarle prima un accappatoio e poi un anello in occasione del suo compleanno.
Un racconto circostanziato quello della giovane vittima che consentì ai Carabinieri, proprio sulla base della sua versione, di rinvenire i giornaletti pornografici nella casetta di campagna dell'indagato.
Mastrangelo è accusato dal sostituto procuratore della Repubblica di Trani Francesco Bretone, titolare del fascicolo d'indagine, di sequestro di persona e violenza sessuale.
Per il gip sussistono esigenze cautelari ravvisabili nella possibile reiterazione del reato nei confronti di altre persone e nell'inquinamento probatorio.

Antonello Norscia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS