Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 02:22

Da Cerignola a Parma, arrestati rapinatori di banca

Cosimo Laviola, 25 anni, Donato Occhionero, di 19, e Angela Bollino, di 32, tutti di Cerignola (Foggia): avevano assaltato la filiale della Banca Antonveneta, ma sono stati bloccati mentre fuggivano in auto dagli agenti della Squadra Mobile
PARMA - Avevano assaltato la filiale della Banca Antonveneta in via Tagliaferri, nel centro di Parma, ma sono stati bloccati mentre fuggivano in auto dagli agenti della sezione antirapine della Squadra Mobile a circa 500 metri dal luogo del colpo. La polizia ha recuperato i 15.000 euro di bottino, i due cutter e i passamontagna utilizzati per la rapina.
In carcere - per rapina aggravata, sequestro di persona e porto abusivo di armi - sono finiti Cosimo Laviola, 25 anni, Donato Occhionero, di 19, e Angela Bollino, di 32, tutti di Cerignola (Foggia): i primi due, nonostante la giovane età, hanno già precedenti specifici per rapina, mentre la donna, che era alla guida della Renault Clio utilizzata per la fuga, ha a suo carico denunce per reati contro il patrimonio.
La rapina è stata compiuta questa mattina verso le 9. Nei locali della banca, dove si trovavano cinque dipendenti e sei clienti, sono entrati i due uomini, con il volto travisato e armati di cutter. Mentre uno dei due ha preso in ostaggio una cliente, minacciando anche gli altri presenti, il complice ha saltato il bancone e si è fatto consegnare il denaro.
Il servizio antirapina predisposto dalla Questura ha permesso subito dopo di far fallire la fuga dei malviventi, anche se uno di loro - alla vista degli agenti - ha cercato di accucciarsi tra i sedili dell'abitacolo per far sembrare che a bordo ci fosse solo una coppia, mentre le ricerche parlavano di tre persone sull'auto. Lo stratagemma però non ha funzionato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione