Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 06:39

Molise sotto zero, ghiacciato il Foggiano

Nevica su subappennino dauno e Gargano, in particolare a San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo; 10 cm di coltre bianca, 20 a Vico del Gargano. Scuole molisane chiuse in 30 comuni, riattivata linea ferroviaria tra Campobasso e Isernia • Frana nel Salernitano, sgombero per 7 giorni
FOGGIA - Completamente imbiancata dalla neve gran parte della provincia di Foggia. Nevica da ieri sul subappennino dauno e sul Gargano, in particolare a San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo, dove la coltre bianca ha raggiunto i 10 centimetri e a Vico del Gargano dove in alcuni tratti si sono raggiunti i 20 centimetri.
In molti centri del Gargano e del Subappennino dauno le scuole questa mattina sono rimaste chiuse. Anche Foggia questa mattina si è svegliata sotto un leggero manto di neve. Dalle prime ore di oggi i mezzi spargi sale dell'Anas sono al lavoro sulle strade statali e provinciali dove, comunque, la circolazione è regolare ma in alcuni tratti sono obbligatorie le catene: sulla statale 272, la San Severo-Monte Sant'Angelo e sulla provinciale che collega Roseto Valfortore a Biccari.

Smottamenti sono stati registrati sulle strade provinciali di collegamento con la statale 17, in particolare sull'arteria che collega Carlantino, Celenza Valfortore e San Marco la Catola. Nessun disagio per la diga di Occhito sempre sotto costante controllo da parte dei tecnici del Consorzio di Bonifica, anche perché la neve caduta nella notte e questa mattina potrebbe sciogliersi e innalzare il livello dell'invaso. Anche questa mattina i carabinieri del comando provinciale di Foggia stanno controllando i ponti, i viadotti e le strade dell'alto Tavoliere interessate nei giorni scorsi dall'esondazione di alcuni corsi d'acqua. E' stata riaperta l'autostrada A14, mentre è ancora interrotta la statale 16, nel tratto tra Serracapriola e Lesina a causa degli allagamenti provocati sabato dall'esondazione del Fortore.
E' anche interrotta anche la linea ferroviaria adriatica nei pressi della stazione di Ripalta ancora sommersa dall'acqua.

IN MOLISE SCUOLE CHIUSE IN 30 COMUNI RIATTIVATA LINEA FERROVIARIA TRA CAMPOBASSO E ISERNIA
Nevica senza sosta da circa quindici ore su gran parte del Molise. Le precipitazioni sono particolarmente abbondanti nelle zone interne, dove le temperature sono sotto lo zero. La coltre bianca ha raggiunto i quindici centimetri a Campobasso e nei paesi limitrofi oltre i 500 metri. Le scuole sono rimaste chiuse in circa trenta Comuni, compreso il capoluogo.
Dappertutto si registrano difficoltà e ritardi nella circolazione, a causa delle strade ghiacciate. I mezzi spartineve sono comunque già in azione da diverse ore.
Da ieri sera, informa Trenitalia, è nuovamente attiva la linea ferroviaria tra Campobasso e Isernia, interrotta nella mattinata a causa di uno smottamento di terra che aveva invaso i binari nella zona di Vinchiaturo (Campobasso).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione