Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 05:44

Brindisi - Rapinano banca a Termoli, arrestati due ventenni

Una terza persona, che conduceva l'automobile utilizzata per il colpo, è stata denunciata in stato di irreperibilità e viene ancora ricercata
BRINDISI - Due giovani sono stati fermati a Brindisi dai carabinieri nell'ambito delle indagini su una rapina compiuta ieri mattina nella sede della Banca Popolare di Ancona a Termoli, in provincia di Campobasso. Si tratta di Alessandro Morleo e di Luigi De Luca, entrambi ventenni. Una terza persona, che conduceva l'automobile utilizzata per il colpo, è stata denunciata in stato di irreperibilità e viene ancora ricercata. Ieri mattina quattro individui, a volto scoperto ed armati di taglierino, hanno rapinato l'istituto di credito, riuscendo ad impossessarsi della somma di 56 mila euro e allontanandosi a bordo di una Lancia Y azzurra di proprietà di una donna di Brindisi.

Immediatamente i carabinieri molisani hanno avvisato i colleghi pugliesi che si sono messi sulle tracce dell'automobile, in particolare di otto giovani pregiudicati che nei giorni scorsi sono stati controllati a bordo della stessa autovettura. Una pattuglia di carabinieri ha intercettato l'automobile con i quattro giovani sulla via del ritorno, la superstrada Bari-Brindisi dove nel frattempo erano stati approntati posti di blocco. E' iniziato un inseguimento, al quale hanno preso parte altre pattuglie, durato un quarto d'ora nelle contrade Montenegro e Restinco, nei pressi dell'Ospedale Perrino e nel quartiere Minnuta.

I malviventi sono riusciti a far perdere le proprie tracce ma i carabinieri della Compagnia di Brindisi si sono recati a casa degli otto brindisini fermati nei giorni scorsi. Per Morleo e De Luca, dopo accertamenti condotti sulle immagini dell'impianto di videosoveglianza della banca, è scattato il fermo di polizia giudiziaria. Le indagini, condotte dalla Procure di Brindisi e Larino (Cb), sono volte a identificare gli altri componenti della banda.

Durante le fasi concitate dell'inseguimento e cattura dei rapinatori altri militari della Compagnia di Brindisi, in due distinte operazioni a San Vito dei Normanni e San Pietro Vernotico, hanno arrestato due giovani per furto. Nel primo caso è stato posto agli arresti domiciliari Savio Brandi, 35 anni che si era introdotto in una sala giochi dopo aver infranto la vetrina di un locale adiacente. Nel secondo Francesco Marra, 19 anni, è stato acciuffato dopo aver rubato un'automobile a Trepuzzi (Lecce). Alla cattura sono sfuggiti altri due complici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione