Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 12:01

Venezia - "Rifondazione" osanna Vendola

Il candidato del centrosinistra alle regionali in Puglia acclamato al congresso nazionale • Presentata la «Lista Primavera» di Bari • Fitto (Cdl) a Brindisi e Taranto
VENEZIA - Con una vera ovazione finale, oltre un minuto e mezzo di applausi, Nichi Vendola è stato il protagonista della seconda giornata di lavori del VI congresso nazionale di Rifondazione comunista.
Nel suo discorso di appena dieci minuti, il candidato dell'Unione alla presidenza della regione Puglia ha sostenuto la linea del segretario di Prc, Fausto Bertinotti, ed ha esortato i delegati ad affrontare un cammino di «novità « e «cambiamento» verso una prospettiva di governo.
«Dobbiamo uscire dalla nostra casa con la giusta nostalgia delle cose che lasciamo, ma con la curiosità di ciò che scopriremo», ha spiegato Vendola dal palco del Palazzo del cinema del Lido di Venezia, sottolineando con un gioco di parole che Rifondazione deve essere «un partito, non un "restato"».
Il deputato di Prc ha ringraziato per due volte Bertinotti, soprattutto per aver spinto il partito verso le sue «radici, dove non ci sono né dogmi né mausolei». Poi, rivolto alla platea, ha detto: «Ringrazio tutti voi per avermi accolto così come sono senza chiedermi di abiurare a nessuna delle mie diversità «. Vendola ha poi definito la corsa alla presidenza della Puglia «la sfida più impegnativa» perché lo «rende responsabile dinnanzi ad una intera coalizione e ad un intero popolo». Una sfida, ha aggiunto, che «voglio vivere come un viaggio in cui non intendo essere impermeabile, perché voglio imparare e cambiare».
Le elezioni regionali si svolgeranno il 3 ed il 4 aprile. L'avversario che il centrodestra ha opposto a Vendola è il presidente in carica della giunta regionale pugliese, Raffaele Fitto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione