Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 02:01

«Pronto piano industriale dell'Ilva-Taranto»

Lo ha detto il presidente del consiglio di amministrazione dell'Ilva, Emilio Riva. Il piano 2004-2007 - ha aggiunto - prevede la costruzione di quattro centrali da 150 megawatt ciascuna che utilizzeranno il gas di recupero del ciclo produttivo
TARANTO - «Il piano industriale dell'Ilva è pronto. Non appena saranno pubblicate le "Bat" (le migliori tecnologie possibili in campo ambientale, ndr) per la siderurgia, lo consegneremo a chi compete. Penso sia questione di giorni». Lo ha detto il presidente del consiglio di amministrazione dell'Ilva, Emilio Riva.
Il piano industriale 2004-2007 - ha aggiunto - prevede fra l'altro la costruzione di quattro centrali da 150 megawatt ciascuna che utilizzeranno il gas di recupero del ciclo produttivo. «Il nostro contratto con la Edison scade nel 2012 - ha detto Riva - ma io voglio essere pronto anche prima di quella scadenza. Il gas per noi è una risorsa».
Per quanto riguarda invece le batterie delle cokerie, oggetto negli ultimi anni di un contenzioso giudiziario e di un sequestro con facoltà d'uso da parte della magistratura perchè ritenute inquinanti, attualmente ne funzionano due, la "3" e la "4". La "1" e la "2" sono andate distrutte dopo essere state spente dall'azienda, mentre la "6" sarà pronta ad agosto e la "5" a fine anno. Complessivamente - ha riferito Riva - l'investimento per il rifacimento delle batterie delle cokerie ammonta a circa 100 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione