Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 22:52

Puglia, s'insedia Parlamento degli studenti

Primo esperimento in Italia. Dal 2 marzo 26 ragazzi eletti da loro colleghi elaboreranno proposte di legge nell'ambito del progetto "Consiglio regionale aperto"
Formare i giovani studenti ad essere cittadini democratici. E' quanto faranno ventisei studenti, sei ragazze e venti ragazzi e rappresentanti del mondo studentesco regionale, appartenenti al Parlamento regionale.
Il nuovo organo s'insedierà nella seduta convocata mercoledì 2 marzo prossimo. Gli studenti sono stati eletti dai loro colleghi studenti il 28 gennaio scorso. Gli eletti sono in numero proporzionale all'ampiezza delle cinque circoscrizioni. L'iniziativa pugliese rappresenta il primo esperimento in Italia.
Il Parlamento avrà la finalità di sperimentare le dinamiche della democrazia ed elaborare proposte di legge, nel quadro del progetto "Consiglio regionale aperto", promosso dall'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale in collaborazione con la Direzione Scolastica regionale. Gli studenti-consiglieri, infatti, potranno cimentarsi nella progettazione e realizzazione di autentici disegni di legge, da sottoporre alle commissioni consiliari, frutto ed espressione delle loro ragioni.
I lavori si apriranno con l'elezione dell'Ufficio di Presidenza. All'ordine del giorno della prima seduta vi è l'ipotesi di regolamento interno, predisposta dal comitato scientifico che ha il compito di coordinare l'attività del Parlamento pugliese degli studenti, che sarà sottoposto per l'approvazione alla commissione competente. L'organismo è composto da Silvana Cavallo, in rappresentanza del Consiglio regionale, Giuseppe della Direzione scolastica regionale, Giuseppe Vernì per il Centro Servizi Amministrativi (Csa) di Bari, Antonio Recchia per quello di Brindisi, Ludovico Di giovine per Foggia, Raffaele Cacchione per Lecce, Giuseppe Candreva per Taranto.
I neoparlamentari, inoltre, oltre che in aula, potranno confrontarsi in nell'aula virtuale del sito creato appositamente www.parlamentostudentipuglia.it/.
«Il progetto - ha commentato Mario De Cristofaro, Presidente del Consiglio regionale - intende coinvolgere attivamente gli studenti e veicolare un'immagine nuova delle istituzioni. Vogliamo educare le nuove leve alla cittadinanza. Dare significato ai luoghi ed alle pratiche della democrazia è una missione per la scuola italiana ed un modo diverso d'intendere l'educazione civica».
Altre sessioni plenarie sono state fissate il 21 marzo, il 13 aprile ed il 4 maggio prossimo.
Pierluigi De Santis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione