Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 22:16

Esplode il gas, grave una donna

Grave incidente domestico nella cucina di un appartamento al secondo piano, in via Bramante a Parabita. La vittima, 34 anni, aveva cambiato la bombola e col suo corpo ha protetto il figlioletto di 2 anni e mezzo. Vaste ustioni
PARABITA (Lecce) - Una giovane è rimasta gravemente ustionata a causa dell'esplosione di una bombola di gas avvenuta nella sua abitazione, a Parabita. La vittima è Stefania Daniele, di 34 anni. Era nel vano cucina della sua abitazione, al secondo piano di via Bramante, con il figlioletto di due anni e mezzo e aveva appena finito di cambiare la bombola di gas. A causa o di una perdita o di un cattivo montaggio del bocchettone al tubo di erogazione, si è verificata una fuga di gas che ha provocato l'esplosione. La donna ha fatto appena in tempo a proteggere il figlioletto prima di essere investita dalla fiammata. Ricoverata in un primo momento all'ospedale di Casarano è stata poi trasferita al Centro grandi ustionati di Brindisi, dove i medici le hanno riscontrato delle ustioni di terzo grado al viso, sulla testa e su gran parte del corpo. La prognosi è riservata. Illeso il bambino. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione