Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 08:57

Per il maltempo è esondato il fiume Fortore

Smottamenti e cedimenti del manto stradale: chiuse le strade comunali 104 e 105, in agro di Serracapriola. I danni maggiori si registrano alla periferia Marina di Serracapriola, dove alcune famiglie rischiano di rimanere isolate
FOGGIA - Ancora conseguenze del maltempo che in questi giorni ha colpito l'intera provincia e che, secondo le previsioni meteorologiche, tornerà con una nuova ondata già dalla prossima notte. Da questa mattina le strade comunali 104 e 105, in agro di Serracapriola, sono state chiuse a causa dell'esondazione del Fortore che ha provocato smottamenti e cedimenti del manto stradale. I danni maggiori si registrano alla periferia Marina di Serracapriola, dove a causa della chiusura delle comunali e c'è il pericolo che alcune famiglie, che vivono a ridosso della strada rischiano seriamente di rimanere isolate. L'amministrazione comunale di Serracapriola, già da questa mattina, è in allerta alla ricerca di eventuali interventi e soluzioni per scongiurare l'isolamento di diverse famiglie. Sulla strada comunale 104, inoltre, l'esondazione del fiume ha provocato una voragine che è larga 5 metri e profonda quasi 4. Disagi anche nelle altre zone al confine con la provincia di Campobasso a causa della chiusura della strada statale 16ter, nel tratto da Campo Marino alla Capitanata, a causa di un crollo di un ponte al chilometro 5,500. Il tratto di strada chiuso è di circa 10 chilometri. E anche la scorsa notte i mezzi dell'Anas hanno, comunque, lavorato in particolare sulla statale 17, la Lucera-Campobasso, e sulla 272, la San Severo-Monte Sant'Angelo, per spargere sale nelle zone in ombra e a ridosso dei viadotti dove è più facile che si formi del ghiaccio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione