Cerca

Martedì 23 Gennaio 2018 | 05:10

Fiocchi sul Gargano ma a preoccupare sono i torrenti

Dalle prime ore di questa mattina i mezzi spargi sale dell'Anas stanno lavorando sulla statale 17, la strada che collega Lucera con Campobasso e sulla statale 272, la San Severo Monte Sant'Angelo
FOGGIA - Continua a nevicare sul subappenino dauno e sul Gargano, in provincia di Foggia dove in alcune zone la neve ha raggiunto anche i 30 centimetri in particolare tra San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo.
Nevicate, ma di minore intensità, sono segnalate anche nelle zone più interne della Murgia barese.
Dalle prime ore di questa mattina i mezzi spargi sale dell'Anas stanno lavorando sulla statale 17, la strada che collega Lucera con Campobasso e sulla statale 272, la San Severo Monte Sant'Angelo. A preoccupare sono ancora le condizioni dei torrenti e dei fiumi della provincia ingrossati dopo le nevicate e le abbondanti piogge delle ultime ore.
I vigili del fuoco e gli uomini della protezione civile continuano a mantenere sotto osservazione i torrenti Radicosa, in agro di San Severo e il canale Vallone che attraversa la città di Apricena che già negli scorsi anni avevano causato ingenti danni e, purtroppo, anche vittime.
A San Severo, intanto, lo straripamento di un altro canale, il Santa Maria, ha provocato l'allagamento di diverse aziende agricole che si trovano nella zona Asi, alla periferia del centro dell'alto Tavoliere. Sotto osservatorio anche la diga di Occhito il cui invaso ha raggiunto i livelli massimi e i tecnici hanno aperto le paratoie per far defluire l'acqua in eccesso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400