Cerca

Sabato 20 Gennaio 2018 | 07:42

Arresti Conad - Domani gli interrogatori dei manager

L'amministratore delegato e vicepresidente di Conad Camillo De Berardinis e il direttore del settore amministrazione, finanza e controllo del consorzio emiliano Mauro Bosio, arrestati il 10 febbraio assieme ad altre 5 persone per il crac da oltre 100 milioni di euro del consorzio barese Cedi Puglia, del quale era prima cliente e poi socio Conad Nazionale
BARI - Saranno interrogati domani pomeriggio dal gip del Tribunale di Bari Chiara Civitano, l'amministratore delegato e vicepresidente di Conad Camillo De Berardinis, e il direttore del settore amministrazione, finanza e controllo del consorzio emiliano Mauro Bosio, arrestati il 10 febbraio scorso assieme ad altre cinque persone per il crac da oltre 100 milioni di euro del consorzio barese Cedi Puglia, del quale era prima cliente e poi socio Conad Nazionale.
Gli interrogatori si svolgeranno nella sezione gip del palazzo di giustizia di via Nazariantz dove ieri sono stati ascoltati dal gip Civitano le quattro persone detenute in carcere: l'imprenditore Michele Di Bitetto, di 54 anni, di Bisceglie (Bari) ex presidente del Cda di Cedi Puglia, Gabriele Cozzoli, di 51, di Corato (Bari), il commercialista Pasquale Giangaspero, di 43, di Terlizzi (Bari), e l'avvocato Pasquale Ronco, di 57, di Trani (Bari), tutti e tre ritenuti dall'accusa amministratori di fatto e gestori degli aspetti contabili e legali della Cedi Puglia. Ronco era anche coliquidatore della società.
Il 17 febbraio prossimo sarà interrogato l'altro indagato agli arresti domiciliari, Onofrio Petruzzi, consigliere delegato di Cedi Puglia e componente del Cda della Comart, società implicata nella vicenda giudiziaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400