Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 07:13

La Puglia nel mondo torna in Puglia

Dal 13 al 18 febbraio la «Prima conferenza dei pugliesi nel mondo», con 256 delegati di 14 paesi esteri. Momento di confronto tra emigranti con appuntamenti itineranti per la Regione
emigrante, emigrazione BARI - Sono 256 i delegati di 14 Paesi esteri che prendono parte alla «Prima conferenza della Puglia nel mondo» che si terrà dal 13 al 18 febbraio nelle 5 province pugliesi.
«La Conferenza - ha spiegato il presidente Raffaele Fitto - potrà essere un momento importante per confrontarsi e anche per avviare momenti positivi di scambio di buone pratiche, soprattutto perché molti dei pugliesi nel mondo oggi rappresentano in quei Paesi una dimensione sul fronte economico, politico e sociale, di grande rilievo e quindi possono creare anche un riferimento importante per accompagnare, affiancare, sostenere il processo di internalizzazione e di cooperazione della nostra regione nel mondo».
La conferenza sarà itinerante, è organizzata dalla presidenza della Regione Puglia e partirà da Lecce il 13 febbraio e a seguire San Giovanni Rotondo (il 14), Taranto (15), Brindisi (16), Bari (17) e Sannicandro di Bari (18).
Tutto in un contesto «che ha disegnato in maniera fortemente innovativa il sistema delle relazioni tra la Puglia e le comunità pugliesi nel mondo», ha detto il presidente, alla presenza del dirigente delle politiche migratorie, Angelo Di Summa. Saranno affrontati i temi della scuola, della cultura, dell'imprenditoria, dell'innovazione, della cooperazione, del ruolo delle donne, alla presenza di amministratori locali e di presidenti delle associazioni pugliesi nel mondo e delle università della Puglia. In programma anche numerosi momenti di incontri culturali, anche con spettacoli, una mostra multimediale e uno stand per i prodotti locali.

La Conferenza ingloba anche la «seconda conferenza dei giovani pugliesi nel mondo» e «la prima conferenza delle donne pugliesi nel mondo» (donne delegate 73, i giovani 37). Mentre sono 19 gli imprenditori pugliesi nel mondo saranno e 55 i componenti del consiglio generale. I Paesi rappresentati sono Argentina, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Francia, Germania, Inghilterra, Sud Africa, Svizzera, Uruguay, Usa, Venezuela.

Secondo Fitto «la conferenza diventa un momento importante, di verifica anche del percorso nato dalla approvazione della legge regionale n.23 del 2000 e dalla celebrazione, nel dicembre dello stesso anno, della IV Conferenza dell'Emigrazione». «La Prima conferenza dei pugliesi nel mondo ha l'obiettivo - ha aggiunto Fitto - di riunire tutti i rappresentanti delle comunità dei pugliesi nel mondo per testimoniare concretamente la dimensione della grande famiglia dei pugliesi nel mondo».
Fitto ha sottolineato, poi, «il lavoro svolto dalle associazioni dei pugliesi nel mondo in questi anni; associazioni che sono vere e proprie antenne di tutte le possibili strategie di sviluppo del sistema Puglia fondate sui processi di internazionalizzazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione