Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 22:49

Un farmaco per chi non può permetterselo

Bari, Taranto, Lecce e Foggia sono tra le 66 province italiane che partecipano alla V° Giornata nazionale di raccolta del farmaco, in programma il 12 febbraio. L'iniziativa benefica verrà spiegata ai cittadini nelle farmacie che esporranno la locandina della raccolta
Bari, Foggia, Lecce e Taranto sono tra le 66 province italiane che partecipano alla V° Giornata nazionale di raccolta del farmaco, organizzata dal Banco Farmaceutico, che gode dell'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.
Indetta per sabato 12 febbraio, l'iniziativa benefica verrà spiegata ai cittadini nelle farmacie che esporranno la locandina della raccolta, i cui indirizzi (http://www.bancofarmaceutico.org/farmacie.php) anche sul web; saranno gli stessi farmacisti a consigliare il tipo di farmaco da banco di cui è maggiormente avvertita la necessità.
Di fatto è l'occasione per donare un farmaco a chi non può permettersi di acquistarlo: in Italia sono oltre 240.000 le persone che vivono al di sotto della soglia di povertà.
La Giornata nazionale di raccolta del farmaco si svolge ogni anno, il secondo sabato di febbraio, per volere del Banco Farmaceutico: un'associazione senza scopo di lucro (nata nel 2000 dall'incontro tra Federfarma di Milano e la Compagnia delle Opere) che collabora con le realtà assistenziali che operano localmente, con lo scopo di rispondere al bisogno farmaceutico delle persone indigenti.
Finora, grazie al coinvolgimento di migliaia di donatori, in quattro anni sono stati raccolti oltre 300.000; il fine ultimo di quest'iniziativa è quello di educare l'uomo alla condivisione e alla gratuità. Infatti, lo slogan di quest'iniziativa è: «Condividere i bisogni per condividere il senso della vita».
Stefania Lisena

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione