Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 04:07

Regionali - Nichi Vendola lancia la lista «Primavera»

Dopo una riunione coi sindaci e presidenti delle amministrazioni provinciali. Per la formalizzzione bisognerà attendere la riunione dei partiti della coalizione del centrosinistra
BARI - Il viatico è stata una riunione di sindaci e presidenti delle amministrazioni provinciali con il candidato presidente Nichi Vendola; per la formalizzzione bisognerà attendere la riunione dei partiti della coalizione del centrosinistra, ma si dà ormai per scontata una lista «Primavera» di fatto contrapposta alla lista «civica» promossa dal candidato della CdL Raffaele Fitto, presidente uscente della Regione Puglia.
«Abbiamo svolto un ragionamento utile e carico di entusiasmo - ha dichiarato Vendola -; i sindaci e i presidenti delle province sono, secondo me, sia un laboratorio che i terminali di un processo politico che sta segnando lo spartiacque nella storia del Mezzogiorno e della Puglia che si avvia verso le elezioni di primavera. I sindaci e i presidenti delle province sono testimoni del nuovo clima non solo perchè indicano un sogno concreto che è lì a portata di mano, ma anche perchè sono la trama di un progetto concreto».
«Tanta gente ha votato a destra perchè ha creduto nell'illusoria promessa di una modernizzazione che non è arrivata - ha insistito il candidato del centrosinistra - oggi la realtà è quella di una Puglia spaventata, ma illusa, che chiede al centrosinistra un luogo, uno strumento. Questo luogo sarà, è la proposta che faremo lunedì ai partiti del centrosinistra in una riunione che abbiamo convocato, la Lista della Primavera pugliese, ovvero l'espressione della Puglia migliore».
Le linee programmatiche della lista Primavera, ha precisato ancora Vendola «non saranno eccentriche rispetto al centrosinistra: non siamo una monarchia e non abbiamo bisogno di un principe che cali dall'alto. Bisogna invece riflettere, ad esempio, sullo stato prostrazione in cui versa la borghesia d'impresa». «Fitto invece presenta nei suoi spot il promo di un film che non riusciremo mai a vedere - ha incalzato ancora Vendola - con la Lista Primavera guarderemo alla Puglia a 360 gradi, cercando di incrociare due processi: quello dello sgretolamento del consenso al centro destra ma anche la rivolta dei professionisti: si pensi ai medici colpiti dalle dissennate decisioni sulla sanità contro la politica di Fitto. E il simbolo - ha concluso Vendola - possiamo assicurarlo non sarà una scopiazzatura delle idee degli avversari».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione