Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 23:57

Radioattività - A Foggia un centro di referenza nazionale per il settore zootecnico

«Questo prestigioso traguardo - è detto in una nota - giunge dopo molti anni di intensa attività di controllo e di ricerca sperimentale svolta dall'Istituto zooprofilattico nel campo specifico della radioattività»
FOGGIA - Un «centro di referenza nazionale per la radioattività nel settore zootecnico veterinario» è stato istituito nell'Istituto zooprofilattico sperimentale della Puglia e della Basilicata, che ne dà notizia. «Questo prestigioso traguardo - è detto in una nota - giunge dopo molti anni di intensa attività di controllo e di ricerca sperimentale svolta dall'Istituto zooprofilattico nel campo specifico della radioattività».
«Il costante impegno profuso in oltre venti anni di attività del laboratorio, l'elevato grado di qualificazione raggiunto dal personale e l'apertura verso nuove frontiere di ricerca quali gli studi sugli effetti dell'irraggiamento degli alimenti e relative metodologie analitiche - viene spiegato - sono stati gli elementi fondamentali di valutazione alla base del recente riconoscimento» che «è motivo di grande soddisfazione». Ciò - sostiene l' istituto - «anche per l'intera comunità e per le istituzioni pubbliche che possono contare su una struttura di tale rilevanza nel territorio, finalizzata alla tutela della salute dei cittadini ed alla salvaguardia del patrimonio agro-zootecnico ed ambientale».
Il centro si avvarrà di collaborazioni con l'Istituto superiore di sanità, con l'Enea-Casaccia di Roma, con l'Istituto di fisica nucleare dell'Università di Bari e con l'Apat (Agenzia per la protezione dell'ambiente e per i servizi tecnici). Parteciperà, inoltre, «ai piani nazionali e regionali per le emergenze nucleari predisposti dalle autorità competenti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione