Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 16:17

La Lega non vuole aiutare Foggia contro la criminalità

Soltanto la Lega si è astenuta, alla Camera sulle mozioni per l'ordine pubblico nella città. Grazie al sì bipartisan, però ugualmente arriveranno i rinforzi
ROMA - Sì bipartisan, con l'astensione della Lega Nord, dell'Aula della Camera alle mozioni sulla situazione dell'ordine pubblico nella città di Foggia di cui sono primi firmatari Luciano Violante (Ds), Antonio Leone (FI) e Antonio Pepe (An). In particolare, i documenti approvati dall'Assemblea impegnano in governo «a rafforzare l'azione, peraltro già avviata, per fronteggiare i problemi dell'ordine pubblico a Foggia; a potenziare le forze dell'ordine a Foggia e provincia, incrementando non solo il numero degli uomini impiegati, ma anche e soprattutto la dotazione di mezzi per polizia, carabinieri e guardia di finanza; ad attivarsi perchè siano coperti i posti vacanti in organico presso gli uffici giudiziari di Foggia, sia per quanto riguarda i magistrati, sia per i cancellieri ed il personale ausiliario; a rafforzare con opportune azioni il controllo del territorio, sia in città, sia in provincia, in particolare nelle campagne, al fine di migliorare il livello di sicurezza per i cittadini e garantire più efficacemente il rispetto della legalità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione