Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 14:02

Muore anziano investito. I medici: non l'hanno voluto ricoverare

Angelo Vitobello è stato investito mercoledì a Barletta ed è spirato ieri. L'89enne è stato subito portato all'ospedale ma, malgrado il parere contrario dei medici, sarebbe stato riaccompagnato a casa da alcuni familiari
BARLETTA - E' «giallo» sulla morte dell'89enne investito mercoledì a Barletta, nei pressi di via Andria, e spirato ieri. Angelo Vitobello, infatti, sarebbe stato soccorso e portato all'ospedale "Mons. Di Miccoli" ma, malgrado i medici gli avrebbero prescritto il ricovero, l'uomo sarebbe stato riaccompagnato a casa da alcuni familiari.
Il sostituto procuratore della Repubblica di Trani Achille Bianchi, titolare del fascicolo d'indagine, mira a chiarire se e perché Vitobello abbia lasciato l'ospedale nonostante il consigliato ricovero.
Il decesso sarebbe stato acclarato dal suo medico di base giunto al capezzale dell'anziano per l'aggravamento delle sue condizioni.
Dunque, Vitobello, dopo una prima permanenza in ospedale sarebbe tornato a casa.
E' il punto su cui vuol far luce il Pubblico Ministero, che oltre a disporre alcuni interrogatori ha sequestrato la salma per disporne l'autopsia.
Medico legale è stato nominato il Dr. Vito Romano di Acquaviva delle Fonti, che lunedì mattina si presenterà in Procura per il giuramento di rito e raccogliere i quesiti cui dovrà rispondere.
Nel registro degli indagati, con l'accusa di omicidio colposo, è iscritto il camionista dell'autocarro che ha investito Vitobello. Il giovane autotrasportatore canosino era alla guida di un mezzo "Fiat Iveco".
Non è escluso, però, che a seguito dell'autopsia e di ulteriori atti d'indagine, il Pm Bianchi ravvisi la necessità d'indagare la posizione di altre persone per differenti ipotesi di reato.
Per ora l'autopsia è un atto precauzionale, anche per evitare che in futuro venga a prospettarsi l'ipotesi, più complessa e ancor più straziante, di riesumare il cadavere.
Al vaglio degli inquirenti anche i rilievi compiuti dalle Forze dell'Ordine sul luogo dell'incidente per verificare le responsabilità dell'accaduto.
Secondo una primissima ricostruzione, Vitobello sarebbe stato investito mentre cercava di attraversare via Andria nei pressi del passaggio a livello. Immediati i soccorsi, allertati anche dal conducente del camion (subito fermatosi), rivelatisi purtroppo vani.
Antonello Norscia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione