Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 08:12

Agricoltura biologica, workshop ICEA sui finanziamenti

Il 31 gennaio l'Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale terrà all'Istituto Agronomico Mediterraneo di Valenzano un aggiornamento con informazioni e strumenti per tecnici e aziende. L'assessore Marmo illustrerà il bando legato al Piano di sviluppo regionale
BARI - In questi giorni sarà pubblicato dalla Regione Puglia il bando che riapre dopo cinque anni i termini per la presentazione delle richieste di premio per l'agricoltura biologica: la scadenza prevista è il 31 marzo 2005. Entro quella data le aziende che intendono aderire all'iniziativa dovranno aver ottenuto la certificazione prevista dal regolamento Cee 2092/91 che disciplina l'agricoltura biologica.
Icea - Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale, maggiore organismo di controllo nel biologico italiano, organizza in collaborazione con Aiab Puglia e Consorzio Puglia Natura una giornata di aggiornamento per tecnici e aziende su agricoltura biologica, certificazione e Psr puglia 2001-2006.
Molte le novità che saranno presentate al workshop, in programma lunedì 31 gennaio all'Istituto Agronomico Mediterraneo di Valenzano (via per Ceglie 1, tel. 080.4606111): una convenzione per le organizzazioni dei produttori; la realizzazione di una rete di consulenti agronomi in grado di supportare pienamente le aziende in tutti gli adempimenti burocratici e tecnici; la predisposizione degli strumenti informatici per compilare notifiche e PAP; la distribuzione di password individuali che permettono il collegamento internet diretto con WinBio, la banca dati di Icea. In particolare, verranno presentate le nuove linee guida per la predisposizione del Piano di Gestione dell'azienda agricola richiesto dall'allegato III del reg. CEE 2092/91 e per rispondere al nuovo regolamento sulla tracciabilità del prodotto.
Tutti strumenti che puntano a rendere sempre meno burocratico il sistema di controllo, passando da un sistema basato sulle carte ad uno più efficiente, caratterizzato da una maggiore presenza dei tecnici sul territorio (ICEA dispone infatti di ben sei sedi su tutto il territorio regionale).
Questo il programma. Si comincia alle 9,30, con i saluti dei presidenti di Aiab Puglia Savino Santovito e dell'Ordine Agronomi Oronzo Milillo. Quindi gli interventi: "La certificazione regolamentata e quella volontaria in agricoltura biologica: disciplinari di produzione, certificazione e mercati italiani ed esteri"di Nino Paparella, presidente ICEA-CiBi; "Rapporti con il mercato, promozione e commercializzazione dei prodotti da agricoltura biologica: il ruolo del Consorzio Puglia Natura" di Luigi Triggiani, presidente Consorzio Puglia Natura; "La certificazione in agricoltura biologica e la rintracciabilità: aspetti procedurali, organizzativi e culturali" di Matteo Manna, responsabile controlli Icea Puglia-CiBi; "L'adeguamento all'allegato III del reg. Ce 2092/91: dalle misure precauzionali al piano di gestione, modelli ed esempi operativi per l'agricoltura pugliese" di Alessandro Mossa, aiuto CCSOT Icea Puglia-CiBi; "Gli obbiettivi delle misure agroambientali nell'ambito del PSR Puglia" di Antonio Guario, responsabile Ufficio agricoltura biologica Regione Puglia. Alle 13 le conclusioni di Nicola Marmo, assessore regionale al ramo.
Agli iscritti all'incontro sarà distribuito un Cd contenente tutti gli strumenti operativi utili ad assistere l'azienda sia per ottenere la certificazione di agricoltura biologica e gli attestati necessari per il mercato e per l'inoltro delle domande di premio comunitario, sia per la predisposizione dei documenti allegati alla domanda di premio previsto dal PSR Puglia. Informazioni e registrazione (obbligatoria): CiBi/Aiab Puglia - Rif. Silvia Milano - Tel/fax 080.5582512-4; e-mail sot.puglia@icea.info

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione