Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 09:38

Ambiente a Taranto - Sottoscritto accordo per accelerare alcune procedure al porto

Tra gli aspetti interessati dall'intesa ci sono gli interventi di dragaggio e banchinamento, il controllo della qualità dell'ambiente marino, la valutazione della sostenibilità delle attività antropiche sull'ambiente e sulle risorse marine, ed il loro impatto sulle banchine e nelle altre zone dell'area portuale
TARANTO - Un accordo è stato sottoscritto tra l'Autorità portuale di Taranto e la sezione locale dell'Istituto marino costiero del Consiglio nazionale delle ricerche con lo scopo di «poter semplificare le procedure ed abbreviare i tempi per l'acquisizione di dati relativi alle necessarie indagini preliminari in materia ambientale». Ne dà notizia l'Autorità portuale.

Tra gli aspetti interessati dall'intesa ci sono gli interventi di dragaggio e banchinamento, il controllo della qualità dell'ambiente marino, la valutazione della sostenibilità delle attività antropiche sull'ambiente e sulle risorse marine, ed il loro impatto sulle banchine e nelle altre zone dell'area portuale. Altri obiettivi riguardano la prevenzione di fenomeni di inquinamento dei siti a terra ed a mare dell'area portuale in conseguenza di avvio di nuove attività all'interno della stessa nonché la tutela, il recupero e la bonifica di ambienti marini e salmastri.

«Il suddetto accordo quadro - conclude l'Autorità portuale - non esclude la collaborazione con altri enti, istituti scientifici ed università».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione