Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 20:22

Gad pigliatutto alle suppletive

In Puglia, Nicola Latorre ha vinto col 55,6%; Lello Degennaro (Cdl) al 41,4%. In Veneto, Massimo Donadi (57,1%) delle preferenze, s'è imposto su Domenico Romeo
ROMA - L'Ulivo si impone nelle suppletive per il Senato sia nel collegio 8 del Veneto (Rovigo), sia nel collegio 2 della Puglia (Bari-Bitonto). I cittadini sono andati a votare per sostituire i senatori della Cdl Guido Mainardi e Giuseppe Degennaro scomparsi nell'autunno scorso.
PUGLIA
Il diessino Nicola Latorre, candidato dell'Ulivo, ha vinto col 55.6% dei voti le elezioni suppletive per il collegio senatoriale Bari 2.
Latorre, stretto collaboratore di Massimo D'Alema, ha prevalso sul forzista Lello Degennaro che ha ottenuto il 41.4% dei voti. Cataldo Zucaro, candidato dell'Udeur che ha appoggiato Latorre dopo l'accordo Prodi-Mastella, ha avuto lo 0,5%; Pino Monaco, di Alternativa Sociale di Alessandra Mussolini, il 2.5%. I dati sono della prefettura di Bari.
Nelle elezioni del maggio 2001 prevalse il forzista Giuseppe Degennaro col 46,1% dei voti. I partiti dell'attuale centrosinistra andarono al voto divisi e presentarono quattro candidati, ottenendo complessivamente il 49.7% dei voti: l'Ulivo per Rutelli ebbe il 35,7%, la lista Di Pietro il 4,6%, Rifondazione comunista il 4,1%, i Socialisti autonomisti il 5,3%.
VENETO
Massimo Donadi con 41.268 voti e il 57,1% delle preferenze, si è imposto sullo sfidante del Polo, Domenico Romeo, che ha invece ottenuto 21.794 voti e il 30,1% dei voti. Gl altri due candidati in lizza, Giuseppe Osti dell'Udeur e Luca Previati di Alternativa Sociale, hanno ottenuto rispettivamente 5.633 voti (7,8%) e 3.647 voti (5%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione