Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 05:26

In un anno sequestrate 31 discariche in Salento

13 in più del 2004 le aree sequestrate in provincia di Lecce dal Corpo forestale dello Stato perchè adibite abusivamente a discariche di rifiuti. Denunciate a piede libero 24 persone
LECCE - Sono state 31 nel 2004, 13 in più dell'anno precedente, le aree sequestrate in provincia di Lecce dal Corpo forestale dello Stato perchè adibite abusivamente a discariche di rifiuti. In conseguenza di ciò, sono state denunciate a piede libero 24 persone e comminate sanzioni amministrative per 210mila euro, dieci volte quanto comminato nel 2003. Sono alcuni dati significativi del lavoro svolto dalla Forestale in provincia di Lecce negli ultimi 12 mesi.
Il bilancio è stato fornito dal coordinatore provinciale del Corpo forestale, Paolino Devitofranceschi. «Gli interventi - ha specificato il coordinatore - hanno interessato i litorali adriatico e jonico della provincia, dove sono presenti zone sottoposte a vincolo idrogeologico e paesaggistico, complessi boschivi, zone a macchia e umide». I controlli hanno interessato in 209 casi territori soggetti ad inquinamento idrico e usati come scarichi abusivi di frantoi oleari: un'area è stata sequestrata, undici gli illeciti contestati, undici le persone denunciate. Per la difesa dei boschi, allo scopo di preservarli dagli incendi, sono stati eseguiti 1.010 controlli, in buona parte a tutela di aree protette. Al riguardo sono state trasmesse 22 comunicazioni di reato, 19 delle quali contro ignoti.
Complessivamente i controlli e i sopralluoghi per evitare un danno pubblico operati in territorio salentino sono stati 8.733 (nel 2003 erano stati 8.672). L'attività di repressione ha portato in tutto a 165 sequestri (102 nel 2003), 191 comunicazioni di reato (105 nel 2003), e a comminare sanzioni amministrative per 362.227 euro, a fronte dei 207.727 euro dell'anno precedente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione