Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 16:53

Anticipata pesca di novellame

Dal 17 gennaio si potrà ritornare a pescare nei compartimenti marittimi di Manfredonia e dello Ionio (Taranto e Crotone)
BARI - Anticipata al 17 gennaio la pesca del novellame per i compartimenti marittimi di Manfredonia e dello Ionio (Taranto e Crotone). Il provvedimento è stato preso con decreto del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali per andare incontro - è detto in un comunicato - alle esigenze particolari delle marinerie interessate.
La decisione - è detto in un comunicato - è stata rpesa «grazie all'interessamento del sottosegretario On. Paolo Scarpa Bonazza Buora, sollecitato dall'On. Antonio Leone».
«La pesca di novellame e rossetto - è detto ancora nel comunicato - ha una particolare importanza nell'economia del comparto ittico di Manfredonia in particolare, dove i pescatori attendevano con ansia l'autorizzazione alla pesca speciale. In attesa della pubblicazione del regolamento comunitario, già adottato dall'Unione Europea, gli operatori temevano un ritardo che avrebbe danneggiato pericolosamente uno dei settori più delicati dell'economia sipontina. L'azione ufficiale avviata in questo senso, è nel solco di una attenzione già dimostrata in sede di finanziaria 2005 quando sono stati stanziati importanti finanziamenti per l'ammodernamento e il potenziamento del comparto della pesca, anche ai fini dell'adozione di tecniche di pesca finalizzate a garantire la protezione delle risorse acquatiche, quindi a favore di quelle piccole e medie imprese soggette a fermo biologico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione