Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 12:41

La Puglia si è dotata del Servizio ispettivo sanitario

Nasce con l'obiettivo di svolgere funzioni di vigilanza controllo e ausilio nei confronti di tutte le strutture del servizio sanitario regionale
La Puglia si è dotata del Servizio ispettivo sanitario, che nasce con l'obiettivo di svolgere funzioni di vigilanza controllo e ausilio nei confronti di tutte le strutture del servizio sanitario regionale.
Questo nuovo corpo istituzionale dipende dall'assessorato regionale alla sanità anche se agisce attraverso il Nir (Nucleo ispettivo regionale), una struttura nata diversi anni fa (1998/1999) ma rimasta inattiva a lungo, fino ad oggi che è stata dotata di un braccio operativo, ovvero il Servizio ispettivo sanitario. Questa nuova figura svolgerà il controllo su tutto il territorio pugliese, riferendo poi ai dirigenti di competenza, i quali valuteranno l'intervento da attuare per migliorare i servizi e risolvere le varie problematiche. Ma oltre a svolgere le attività di verifica e controllo, il Servizio ispettivo fornirà anche supporto all'Ares (Agenzia regionale sanità) per le funzioni legate strettamente alla programmazione territoriale.
Nello specifico, il nucleo è composto da esperti in materia sanitaria, scelti tra dirigenti regionali e del servizio sanitario; diversamente, gl'ispettori avranno una loro autonomia nel processo amministrativo e per loro è prevista formazione continua obbligatoria.
Stefania Lisena

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione